Articoli

START_Dolcetto o scherzetto?

Domenica 26 maggio 2019

Villa Belvedere
Via San Bernardino 14 – Saluzzo

DOLCETTO O SCHERZETTO?
Dolcetto e Quagliano a confronto. Dolce di nome e dolce di fatto

Ore 12,00 – Apertura dei banchi d’assaggio

Aziende

Per il Consorzio “Colline Saluzzesi”
Paolo Bonatesta (Saluzzo) – Cascina Melognis (Revello) – F.lli Casetta (Vezza d’Alba) – Andrea Fornero (Busca) – Serena Giordanino (Costigliole S.) – Emidio Maero (Saluzzo) – Produttori Pelaverga Castellar (Saluzzo) – Vigna Santa Caterina (Saluzzo)

Per il Dolcetto
Marco e Vittorio Adriano (Dolcetto d’Alba Doc) – F.lli Aimasso (Diano d’Alba)

Poderi Cellario (Carru’)

Ospiti

BelColle (Verduno) – Vigneti Giacomo Boveri (Costa Vescovato) – L’Armangia (Canelli)

Ore 16,00 – Incontro e degustazione guidata *
Dolcetto e Quagliano a confronto
Dolce di nome e dolce di fatto

Saluti istituzionali
Città di Saluzzo – Fondazione Amleto Bertoni; Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba

Intervengono

Mauro Carosso e Andrea Dani – Associazione Italiana Sommelier – Piemonte

Michele Fino – Università di Scienze Gastronomiche

*Per la degustazione guidata: disponibilita’ n. 20 posti

Gradita la prenotazione a collinesaluzzesi@gmail.com – 333 6676235

START/storia e arte Saluzzo incontra territorio e produzione. I vitigni, i vini e un nome che suona quasi come uno scherzo. Un confronto, quello che propone Start, tra le ardue e antiche vigne del Saluzzese, ai piedi del Monviso, e le assolate colline vitate che racchiudono il Sud del Piemonte … ma non solo. L’omonima che inganna: Verduno Pelaverga e Colline Saluzzesi Pelaverga.

Nomi che confondono ma che raccontano terroir, storie, leggende e verità, con tutta la magia del variopinto panorama viticolo piemontese.

Un momento per ascoltare, gustare, confrontarsi e avvicinarsi all’attività di produttori che, in Piemonte, dedicano la propria vita alla vigna e al vino.

Nell’anno che la Regione Piemonte dedica al Dolcetto, un pomeriggio che chiude un ricchissimo mese in cui Saluzzo e il suo territorio hanno potuto farsi conoscere da migliaia di visitatori.

Dolcetto o Scherzetto e’ organizzato in collaborazione con il Consorzio “Colline Saluzzesi”, l’Associazione Italiana Sommelier -Piemonte e l’Istituto Alberghiero “G. Paire di Barge”.

Ingresso Euro 10: degustazione libera ai banchi di assaggio vini – degustazione guidata delle ore 16,00 inclusa

Possibilita’ di acquisto ai banchi

————————————-

Per informazioni e curiosità visita il sito http://startsaluzzo.it/

Segui START con l’hashtag #Start19 su Facebook @StartSaluzzo

Organizza il tuo viaggio partendo da www.saluzzoturistica.it e https://fondazionebertoni.it/

————————————-

Ufficio stampa

laWhite – ufficio stampa e dintorni – T +39 011 2764708 info@lawhite.it

Silvia Bianco / M + 39 333 8098719 / silvia@lawhite.it

Clio Amerio / M +39 349 1614867 / clio@lawhite.it

Miriam Barone / M + 39 339 7004020 / miriam@lawhite.it

Al via START/Saluzzo Arte 🗓

La Fondazione Amleto Bertoni è lieta di invitarLa
Venerdì 26 aprile 2019 – a partire dalle ore 17.30

start/Saluzzo Arte

start/Premio Matteo Olivero

Start/ Saluzzo Arte _ 24ª Mostra di Arte Contemporanea Saluzzo 

IL LABIRINTO DEI SIMBOLI

a cura di Rosy Togaci Gaudiano e Paolo Infossi

RITMO BODONI_ Mostra di arte contemporanea organizzata dall’Istituto Garuzzo per le Arti Visive

a cura di Claudia Borrelli e Mario Francesco Simeone

Inaugurazione ore 17.30
La Castiglia – Piazza Castello, Saluzzo

a seguire

41° Premio Matteo Olivero

Inaugurazione ore 19.30 – segue aperitivo
Sagrestia S. Ignazio – Palazzo del Comune, via Macallè 9, Saluzzo

Ricordiamo che il programma di start/storia arte Saluzzo parte il 26 aprile e termina il 26 maggio 2019

Per tutti i dettagli www.startsaluzzo.it

 

START_invito alla conferenza stampa

La Fondazione Amleto Bertoni è lieta di invitarVi

giovedì 4 aprile 2019 – ore 11.00
Refettorio di San Giovanni – via San Giovanni 9/A

Conferenza Stampa

Start/ storia arte saluzzo 2019

Terza edizione – dal 26 aprile al 26 maggio 2019

Arte, Artigianato e Antiquariato

30 giorni, 30 artisti, 30 Artigiani e 30 Antiquari. 10 location per oltre 3000 metri quadri di spazi espositivi dove incontrarsi 

sMart Saluzzo Move Art per dare voce all’arte giovane targata #SpazioGiovani

Start Off per vivere Saluzzo per 486 ore consecutive

 

 

START 2019 si presenta con CARATTERE*

start/storia e arte – Saluzzo
26 aprile – 26 maggio 2019

“Elemento recante in rilievo la lettera o il segno da stampare, usato nella composizione tipografica detta a caratteri mobili”
“Insieme dei tratti psicologici specifici di ogni persona,

indole, temperamento”
“Tratto distintivo, tipo”

“In ambito teatrale, ruolo di un personaggio oppure commedia in cui prevale la rappresentazione delle personalità individuali”

Start per il 2019 si presenta con CARATTERE! In tutte le sue declinazioni.
Hackathon e sfide di ingegno, design, innovazione, cortili e spazi medievali a fare da cornice, Arte Artigianato Antiquariato come parole chiave, cultura e creatività che incontrano, a Saluzzo – uno dei dieci borghi più belli d’Italia – tradizione e saper fare del territorio. A guidare il tutto, la ricerca di bellezza e il filo della memoria che, proprio a Saluzzo, conduce alle origini di uno dei caratteri tipografici più diffusi al mondo, ideato da Giambattista Bodoni, nato nell’antica Capitale del Marchesato nel 1740.

IL TEMA
Il tema di Start 2019 è il Carattere*, inteso come capacità ambivalente di coniugare l’unicità della propria tradizione artistica e artigiana e interpretare e generare nuove opportunità, nuove evoluzioni e nuove prospettive. Unicità, dunque, in continua evoluzione. Il tema Carattere* sarà sviluppato a partire dalla destrutturazione del concetto stesso in 3 fasi temporali: Origine, Presente, Evoluzione.
Il fil rouge tra il tema e il visual di questa terza edizione viene nuovamente identificato nel simbolo dell’asterisco, ri-elaborato in forma e veste grafica e volto a rappresentare il concetto di Carattere* in quanto reinterpretazione innovativa a partire dalle radici della propria tradizione.

LA DECLINAZIONE DEL TEMA
Start 2019 vuole superare il concetto di contenitore delle tre grandi manifestazioni che caratterizzano Saluzzo ponendosi, in una forma più matura, come una vetrina temporale dello “stato del carattere/stato dell’arte” del territorio, esponendo al pubblico le sue origini, il suo presente, il suo continuo ed inevitabile futuro in evoluzione.

Il carattere è per definizione un tratto distintivo, che può essere destrutturato. Innanzitutto, il carattere è allo stesso tempo “comune” ma “distintivo”: ognuno di noi nasce con una predisposizione al carattere dettata dallo scenario sociale-culturale-economico di partenza, elaborato nel corso di secoli dalla storia di quello stesso luogo e, dal momento della propria continua evoluzione, ne ricama e sviluppa una propria unicità. Unicità è il secondo concetto fondamentale: Start è una manifestazione unica che è in grado di mettere sotto i riflettori l’unicità della tradizione artistica e artigiana di Saluzzo cresciuta attraverso l’utilizzo delle risorse locali e che ha saputo interpretare e
generare nuove opportunità, nuove evoluzioni, e nuove prospettive. “Unicità”, dunque, in continua e costante evoluzione.
I concetti di Origine, Presente ed Evoluzione saranno quindi sviluppati attraverso tre concetti legati al carattere tipografico e rappresentativi delle 3 declinazioni del progetto Start: Arte, Artigianato, Antiquariato.

▪ MATRICE (Origine del Carattere) – è il tema individuato per l’area dedicata all’arte contemporanea, ed in particolare al Premio Matteo Olivero. Siamo convinti che l’arte, ovvero la rappresentazione esteriore dell’indagine introspettiva, possa indagare al meglio l’origine del carattere di un territorio, cogliendone, attraverso un’opera site specific in un luogo unico come l’antica Sagrestia di Sant’Ignazio, peculiarità e tratti che formano la nascita di un carattere comune a un luogo, le proprie caratteristiche, le proprie ruvidità, le proprie virtù.
▪ CORPO (il Presente del Carattere) – è il tema individuato per la Mostra Nazionale dell’Artigianato. Il corpo, tanto in tipografia, quanto nell’anatomia umana, rappresenta lo strumento con il quale avviene l’espressione del carattere. Il Corpo dunque come espressione del presente, in grado di porsi sia come un’istantanea del proprio passato, sia come veicolo per il futuro. Proprio per questo, riteniamo che gli
Artigiani di Start rappresentino al meglio il concetto di presente del carattere del territorio saluzzese, in quanto detentori di competenze ereditate da generazioni di saperi secolari. Allo stesso tempo, attraverso il proprio Corpo, sono essi stessi strumenti in grado di tramandare le proprie radici e, naturalmente, di evolverle.
▪ CORSIVO (Carattere in evoluzione) – è il tema individuato per la Mostra Collaterale dell’Artigianato. Il corsivo rappresenta il movimento del carattere, un tratto di velocità maggiore rivolto verso un’evoluzione futura. Lo stesso concetto di corsivo è legato al movimento e alla velocità. La Collaterale 2019 intende rappresentare una svolta rispetto all’edizione 2018. La mostra sarà infatti un Hackathon, un’opera vivente nella quale, giovani designer provenienti dalle migliori scuole specializzate e atenei piemontesi, reinterpreteranno il mobile saluzzese attraverso innovazioni di processo quali software di Design e Prototipazione 3D.

Start* è un evento organizzato da Fondazione Amleto Bertoni e Comune di Saluzzo. La direzione artistica è affidata a STI – Soluzioni Turistiche Integrate che si avvale della consulenza di Stefano Raimondi, curatore presso la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo.

Svuota Cantine nella Città Alta 🗓 🗺

Domenica 27 maggio 2018 – dalle ore 9 alle ore 20

Centro Storico, Saluzzo

SVUOTA LA CANTINA
Alto Centro Storico Cittadino – Salita al Castello, Piazzetta San Giovanni,
Via San Giovanni, Via Santa Chiara, Giardino del Convento di Santa Chiara

Il lungo mese durante il quale Saluzzo si è aperta, con le sue Chiese, i suoi Musei, persino le sue case, ad Arte e pubblico di turisti – in diverse migliaia hanno visitato le vie del Marchesato – si chiude con un curioso evento cittadino che di anno in anno si fa sempre più importante e
apprezzato. Una domenica in cui chiudere insieme un pezzo di strada, un weekend in cui start/storia arte Saluzzo si prepara a lasciare spazio all’Estate saluzzese.
Lo Svuotacantine è, nell’ordine, un invito a: condividere una giornata, vivere la Città alta come se fosse un antico mercato dove passeggiare e incontrare persone, liberarsi di tutto ciò che è vecchio e inutilizzato e che si accumula nelle nostre case. Le strade si fanno luogo per ospitare un banchetto o un tavolino e magicamente, grandi e piccoli, si diventa commercianti per un giorno.
A fine maggio, una domenica per portare in strada il vecchio, ma anche per trovare qualcosa di usato e utile a prezzi piccoli o anche solo con uno scambio.
Per lo Svuotacantine 2018 la Fondazione Amleto Bertoni propone, nel giardino del Convento di Santa Chiara – oltre agli espositori, il progetto CreATTIVAMENTE curato dalle studentesse dell’Istituto scolastico Soleri-Bertoni le quali si occuperanno di animare la giornata con attività dedicate ai bambini. Questa collaborazione sta all’interno di un percorso che vede una continua sinergia tra la Fondazione e gli Istituti saluzzesi nella volontà di valorizzare i giovani che dedicano tempo ed energie, in orario extra scolastico, al territorio in cui vivono.

L’invito allora è quello di svuotate le cantine, ma anche i solai e i garage, per domenica 27 maggio e vivere Saluzzo!

Per partecipare come espositore CLICCA QUI

Ricordiamo anche che dalle ore 10 alle ore 20, nel basso centro cittadino si terrà la 34° edizione di NEGOZI IN STRADA, occasioni in bancarella curata dall’Associazione commercianti di Saluzzo.

Le mostre di Start:
DIARIO PERSIANO / SALUZZO ARTE – L’arte contemporanea iraniana alla Castiglia di Saluzzo a cura dell’Istituto Garuzzo per le Arti Visive – IGAV
Visitabile fino al 10 giugno
@La Castiglia – Piazza Castello (Saluzzo)

40° Premio Matteo Olivero
@Cappella Cavassa – @Chiostro di San Giovanni, via San Giovanni (Saluzzo)

Start/artigianato – 80ª Mostra Nazionale dell’Artigianato
@Casa Cavassa, via San Giovanni (Saluzzo) / @Croce Nera – Via di San Nicola 26 (Saluzzo)
Mostra collaterale “Filoconduttore”
@Casa Cavassa, via San Giovanni (Saluzzo)

Start/il Cubo di Saluzzo @Piazza Cavour (Saluzzo)

Spazio espositivo Amleto Bertoni @Scuderie – Caserma Musso, Piazza Montebello 1 (Saluzzo)

Start/fuoriporta
“Colori del paesaggio” Aimaro Isola – Installazione di Hilario Isola @Ex Officina ferroviaria (Barge)

Gli eventi:
Dalle ore 9.00 alle ore 20.00
Svuotacantine e Laboratori didattico-artistici per i più piccoli a cura dell’Istituto Soleri Bertoni
@Saluzzo Città Alta / Per tutta la giornata
Negozi in strada
@lungo le vie e le piazze del centro (Saluzzo) a cura di Confcommercio

 

MercAntico Saluzzo 2018
Domenica 17 giugno 2018 – Centro cittadino
Domenica 7 ottobre 2018 – Centro cittadino
Domenica 18 novembre 2018 – Centro cittadino

Fiera di S. ANDREA
Domenica 24 novembre 2018 – Via Savigliano

Per info: www.fondazionebertoni.it – segreteria@fondazionebertoni.it

 

START/Diario persiano

DIARIO PERSIANO

Artisti iraniani alla Castiglia di Saluzzo
a cura di Vahid Malek
20 maggio – 10 giugno 2018

Lunedì, giovedì, venerdì, sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18;
domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19

 

Inaugurazione sabato 19 maggio 2018 ore 11.00

Diario persiano è il titolo di un evento che vede la Castiglia di Saluzzo come luogo d’incontro tra due antiche civiltà che da sempre hanno trovato nel dialogo e nella collaborazione uno scambio perfetto. Una mostra che raccoglie la magia di un’antica civiltà, una mostra che conduce i visitatori lungo un percorso affascinante tra la memoria, della storia e delle tradizioni dell’Iran, sino a giungere ad oggi.
Sabato 19 maggio alle undici, sette artisti iraniani contemporanei sono protagonisti di un viaggio nell’arte e nella storia. La mostra si inserisce nella programmazione della nuova edizione di start – Storia Arte a Saluzzo; un’iniziativa di grande spessore e successo che per un mese con i suoi eventi anima ogni angolo incantato di uno dei dieci borghi più belli d’Italia. “Un appuntamento importante” ha dichiarato Rosalba Garuzzo, presidente IGAV “per l’Istituto Garuzzo che ha sempre creduto in Saluzzo, sede della nostra Collezione ed Esposizione
permanente. Nello spirito che da sempre anima i nostri progetti che hanno come obiettivo fondante la diplomazia culturale”. L’Istituto Garuzzo per le Arti Visive di Torino insieme al Teheran Art Center, in collaborazione con la Città di Saluzzo, espongono ventuno opere di sette artisti iraniani al primo piano della Castiglia.

Artisti

Firoozeh Akhlaghi, Mohamad Hadi Fadavi, Shahram Karimi, Alireza Karimpour, Alireza
Saadatmand, Sahar Salehi, Amir Bakhtiar Sanjabi.

 

Per informazioni:

Ufficio Turistico IAT Saluzzo
Piazza Risorgimento 1, Saluzzo (Cuneo)
Tel. +39 0175 46710
Email: info@saluzzoturistica.it; iat@comune.saluzzo.cn.it
Website: www.saluzzoturistica.it

Istituto Garuzzo per le Arti visive
Tel. +39 011.8124456
info@igav-art.org
www.igav-art.org

Ufficio stampa Istituto Garuzzo
Tiziana Buccico,
Cell. 339. 6317019
tbuccico@gmail.com

START/Antiquariato – L’elenco degli espositori

ANTICHITÀ ALESSANDRO BRUNA
Corso Piemonte 83/A – Saluzzo (CN)
PIEMONTE
Cell. 328/2167970
info@alessandrobruna.com

ANTICHITÀ BRANCACCIO
Via Muletti, 10 – Saluzzo (CN)
PIEMONTE
Cell. 349/5868524 – 347/2922540
antichitabrancaccio@gmail.com

ANTICHITÀ MACRÌ S.A.S
Via E. Bava, 1 – Torino
PIEMONTE
Tel. 011/8173554
catemac@alice.it

ART 900
Corso Benedetto Croce, 29 – Torino
PIEMONTE
Cell. 339/4921155
art900torino@gmail.com

BONANOMI ANTIQUARIATO
Piazza Garibaldi, 3 – Moncalvo (AT)
PIEMONTE
Cell. 347/8272478
bonanomi.marco@gmail.com

CASA D’ASTE SAMMARINESE S.R.L
Via tre settembre, 99 – Repubblica di San Marino
Cell. 335/415721
casadastesammarinese@gmail.com

CENTRO ARTE LA TESORIERA di Armato Andrea
Corso Francia, 268 – Torino
PIEMONTE
Cell. 339/3013228
info@tesoriera.com

COSTA S.a.s
Salita al Castello, 3 – Saluzzo (CN)
PIEMONTE
Cell. 347/2101900
antichiacosta@libero.it

COSTA TOMASO
Via S. Lorenzo, 14 – Saluzzo (CN)
PIEMONTE
Cell. 333/4858086
costas.antichita@gmail.com

GALLERIA D’ARTE BOTTISIO
Via Riva del Garda, 4 – Torino
PIEMONTE
Cell. 333/6929451
galleriabottisio@gmail.com

GALLERIA IL PORTICO
Vicolo Bernezzo, 2 – Pinerolo (TO)
PIEMONTE
Cell. 339/7312984
pinerolo.ilportico@gmail.com

GALLERIA MATTEOTTI
Corso Matteotti, 2/A – Torino
PIEMONTE
Cell. 335/5298305
umbertobrusasca@yahoo.it

GIORDANINO MAURO
Corso Piemonte, 34 – Saluzzo (CN)
PIEMONTE
Cell. 338/7328157
mauro.giordanino@yahoo.it

L’ANTICA DIMORA di Pompili Roberta
Via G. Verdi, 38 – Trezzo sull’Adda (MI)
LOMBARDIA
Cell. 331/4102956
esdanilo@libero.it

L’ANTIQUASI S.a.s di Giai Piero & C
Via del Carmine, 4 – Torino
PIEMONTE
Cell. 335/481523
lantiquasi_torino@live.it

LENTINI ANTICHITÀ
Strada per Asti, 81 – Villanova d’Asti (AT)
PIEMONTE
Cell. 335/5620888
info@lentiniantichita.com

LE TEMP PERDU di Moriconi Isabella
Via Albaro, 26/R – Genova
Cell. 377/2493129
ceresetoantichita@gmail.com

LOMBARDO & PARTNERS (ANTIQUES) S.A.S
Corso Susa, 299 – Rivoli (TO)
PIEMONTE
Cell. 347/4433432
info@lombardopartnersantiques.it

MOBILI DEL PASSATO S.R.L.
Strada Provinciale 35 bis dei Giovi, 41
Bosco Marengo (AL)
PIEMONTE
Cell. 340/5898093
info@mobilidelpassato.com

M.C. S.N.C. di Marcello e Monica Costa
Via S. Lorenzo, 14 – Saluzzo (CN)
PIEMONTE
Cell. 366/1526803
mc.antichita@gmail.com

NEROANTICO11 di Neil Prelli
Via Cuneo, 103 – Pianfei (CN)
neroantico11@gmail.com

OBLIGATO FRANCESCO
Via Maria Vittoria, 13 – Torino
PIEMONTE
Cell. 335/6066467
francesco.obligato@libero.it

RAFFAELLO PERNICI BEST CERAMICS
Via Rino Pacchetti 24/D – Rosignano Solvay (LI)
TOSCANA
Cell. 348/7745998
info@pernici.eu

START/antiquariato – Un percorso nell’arte di ogni tempo 🗓 🗺

La Mostra Nazionale dell’Antiquariato, da 40 anni, è un contenitore di qualità e di fascino senza tempo in cui la città di Saluzzo si riconferma Capitale. Il gusto e la definizione di “bellezza” cambiano negli anni, ma Saluzzo resta una nicchia dove la tradizione ha radici che affondano
nel secolo scorso e l’attenzione all’arte antica non è mai venuta meno. All’origine di questo successo c’è sicuramente il livello delle mostre e delle esposizioni, che si rivolgono a un pubblico esigente e interessato. A corollario degli allestimenti a cura di galleristi e operatori, una
mostra sarà dedicata al prestigioso marchio di ceramiche e bambole da collezione Lenci. Le Gallerie ospiti nell’edizione 2018 saranno 22 provenienti da cinque diverse regioni italiane. Il percorso mostra sarà aperto dal neonato Spazio Bertoni, offrendo al pubblico u “passaggio”
nella storia saluzzese del ‘900 legata all’Artigianato e all’Antiquariato.

LOMBARDO & PARTNERS (ANTIQUES) S.a.s – Rivoli (TO)
MOBILI DEL PASSATO S.r.l. – Bosco Marengo (AL)
GALLERIA IL PORTICO – Pinerolo (TO)
ANTICHITA’ MACRI’ S.a.s – Torino

 

QUANDO > Dall’11 maggio al 20 maggio

ORARI > Lun.mart.merc.giov. 15 – 20 / Ven.sab.dom. 10 – 20

DOVE > Fondazione Amleto Bertoni – Antiche scuderie, Ex Caserma Musso

INGRESSO > 10 € intero / 5 € ridotto con start/card – Sotto i 12 anni – gratuito

 

DALLA FANTASIA ALLA REALTÀ: LE CERAMICHE LENCI

Le ceramiche e le bambole Lenci sono oggetti molto ambiti dai collezionisti di tutto il mondo. Un tempo avevano segnato il gusto di una città e precorrevano un discorso culturale legato al primo dopo guerra, ispirandosi ai cambiamenti artistici europei. L’avventura secolare del marchio di fabbrica Lenci, nato il 23 aprile 1919 a Torino, sarà al centro di una mostra nella mostra, allestita nelle prime sale delle Scuderie della Fondazione Amleto Bertoni. Nell’ambito della Rassegna dell’Antiquariato, la storia di una ditta divenuta grande grazie alla passione di chi la inventò e di chi la fece crescere. L’acrostico fu coniato ad arte da Ugo Ojetti o dal poeta “Fantasio” (Ignazio Vacchetti), partendo dalle lettere che compongono il nome “Lenci”, diminutivo di Helen Kônig, artista autrice delle prime bambole Lenci, nonché moglie del fondatore Enrico Scavini. Prestigiose ceramiche, panni Lenci (stoffe non tessute, prive quindi di trama e ordito, ottenute per infeltrimento delle fibre di lana cardata di pecora), bambole artistiche di grande pregio. Un’esposizione che permetterà di viaggiare nel tempo e di tornare bambini, attraverso le diverse fasi creative dei giocattoli.

 

In mostra i vincitori del Premio Matteo Olivero 🗓 🗺

Il Premio, dedicato al pittore saluzzese Matteo Olivero, esponente di rilievo del divisionismo italiano, ha coinvolto, attraverso una chiamata pubblica, artisti italiani e internazionali, senza limiti di età e di utilizzo di mezzi espressivi, alla progettazione di una mostra personale sulla Memoria, intesa come ricordi, identità, percorso storico, problematica tecnologica, smaterializzazione, eterna giovinezza, perdita e controllo, ecc. Il vincitore di quest’anno – scelto tra oltre 300 progetti pervenuti da tutto il mondo – è il duo newyorkese Mark Barrow e Sarah Parke che ha presentato un progetto site specific e altamente poetico, in cui la Memoria è intesa come trascorrimento del tempo, definito dal movimento circolare della luce – in riferimento all’alternarsi del sorgere e del tramontare del Sole – da finestra a finestra. Il progetto sintetizza questo flusso creando composizioni che utilizzano differenti pattern ripetuti di quadrati rossi, verdi, blu e neri e, generato pixel per pixel, misura il tempo poco alla volta, “conservandolo” come la memoria di un computer.

QUANDO > Inaugurazione: 27 aprile, ore 19.30/Dal 27 aprile al 27 maggio

DOVE > Cappella Cavassa – San Giovanni

Mark Barrow (1982) e Sarah Parke (1981) vivono e lavorano a New York.
Fra le mostre personali vanno ricordate quelle all’Independent Régence, Bruxelles, all’Elizabeth Dee, New York e alla ZERO, Milano. Fra le mostre collettive si segnalano quelle alla Pace Gallery di New York e Londra, alla Kunsthalle Bielefeld, Germania, al Musée d’art Moderne de la Ville de Paris, Parigi, alla Casey Kaplan, New York, alla Galerie Perrotin, Parigi e alla Biennale di Praga. Le loro opere sono presenti nelle più importanti collezioni pubbliche del mondo – tra cui quella del Metropolitan Museum of Art, New York, del Birmingham Museum, dell’Hammer Museum, Los Angeles, dello Yale Museum, New Haven e del Walker Art Center, Minneapolis.

Oltre 300 progetti sono pervenuti da tutto il mondo: Belgio, Francia, Germania, Grecia, Israele, Regno Unito, Russia, Spagna, Stati Uniti, Ucraina, etc. Un numero straordinario con un’altissima qualità degli artisti partecipanti, che dimostra come la svolta del Premio, finalizzato alla realizzazione di una mostra personale nella prestigiosa Cappella Cavassa di Saluzzo, sia stata recepita e apprezzata dalla comunità artistica nazionale e internazionale. La Giuria, all’unanimità, ha premiato il duo «per il carattere poetico con cui affronta la tematica della Memoria intesa in modo duplice, effimera e persistente, per la resa scenografica ottenuta secondo un approccio minimale e sintetico, per lo studio dello spazio in cui è inserita e per la sua capacità di evocare e rinnovare percorsi, metodologie e opere significative della Storia dell’Arte, fondendo così temporalità diverse». Una Giuria internazionale, composta da: Stefano Raimondi, Eva Fabbris, Leah Pires, Arturo Demaria e Roberto Giordana. Quest’ultimo coordinatore del Progetto insieme a Paolo Infossi. L’organizzazione del Premio è affidata all’associazione The Blank.