AMF/ARITMIA MUSIC FESTIVAL

ARITMIA MUSIC FESTIVAL: venerdì 15 e sabato 16 settembre a #Saluzzo
Nella sua seconda edizione, ARITMIA MUSIC FESTIVAL si terrà in due giornate presso i cortili della FONDAZIONE AMLETO BERTONI

Venerdì 15 settembre, dalle ore 19, cancelli aperti per il concerto del cantautore-rapper romano Coez
Accesso esclusivo con biglietto

La giornata di sabato 16 settembre comincerà, invece, alle ore 16, quando la prima delle sei band selezionate per il festival (Ensor Lied, Arabel, Quma, Qwercia, White Washers, John Boy Walker and The Gibas) inizierà la sua esibizione all’interno del contest, che porterà il vincitore ad aprire il concerto della sera, quello dei Perturbazione, grandissimo gruppo del pop rock italiano.
Area Scrittura, che il sabato presenterà diversi artisti, tra cui Roberto Emanuelli, edito da Rizzoli, con il suo “E allora baciam” e Roberto Rossetti, con il suo “Paolo Borsellino. Un eroe semplice”. Ospite d’onore Salvatore Borsellino, fratello del rinomato magistrato, che presenterà la sua associazione Agende Rosse, da alcuni mesi avente sede anche a Saluzzo.
Sabato: ingresso gratuito

Area Village e Punti food&beverage

 

 

Per info: https://www.facebook.com/AritmiaMusicFestival/

INAUGURATA la 70a MOSTRA DELLA MECCANICA AGRICOLA DI SALUZZO

Dal 2 al 4 settembre 2017 / Foro Boario – Saluzzo

70a MOSTRA DELLA MECCANICA AGRICOLA DI SALUZZO

9a edizione NAZIONALE

45a Mostra Regionale della frisona

in contemporanea la 18a Mostra dell’auto e della moto

Innovazioni tecnologiche, allevamento, legno ed energia, i cardini della Mostra di Saluzzo

«La Mostra della Meccanica Agricola, quest’anno, spegne 70 candeline. Un traguardo importante che vede la Fiera sempre più attuale e al passo con i tempi, capace di cogliere nei mutamenti di questo momento storico occasioni e opportunità, forte della grande vocazione agricola che caratterizza tutto il nostro territorio»

Il Presidente DOTT. ENRICO FALDA

La Mostra della Meccanica di Saluzzo nel 2017 riparte sul solco tracciato nella passata edizione raccontando un territorio che lega pianura, collina e montagna.

Si presenta l’intero comparto meccanico-agricolo con le sue novità e le sue peculiarità, offrendo al contempo una particolare attenzione al tema “legno”, una risorsa naturale di cui sono ricche le Valli che si affacciano sul Saluzzese. Prosegue così il cammino intrapreso con il “Polo del Legno di Saluzzo e Valli del Monviso” – istituto nato da un accordo sottoscritto dalla Città di Saluzzo che avrà un ruolo di coordinamento e cabina di regia sul territorio.

Un progetto che vuole lavorare in due diverse direzioni: lo sviluppo della dimensione formativa da un lato e la produzione dall’altro, al fine di realizzare un progetto di filiera del legno che volga lo sguardo all’utilizzo allargato di questo materiale per la valorizzazione del legno locale e di tutti i suoi utilizzi.

Il legno come risorsa del territorio di Move e come elemento che ne racconta la storia attraverso, ad esempio, l’artigianato di alta qualità ancora oggi raccontato da una Mostra Nazionale organizzata dalla Fondazione Amleto Bertoni.

Novità dell’edizione 2017, è stata messa a disposizione degli espositori un’area demo dove alcune delle aziende potranno presentare i propri macchinari e mostrarne il funzionamento, a partire dal sabato pomeriggio. Gran parte degli espositori che hanno accolto l’invito alle dimostrazioni sono aziende che producono e trattano macchinari utili alla lavorazione del legno.

La Mostra della Meccanica Agricola sarà dunque una tre giorni in cui immergersi in uno spaccato della terra saluzzese e delle sue tradizioni più radicate, un appuntamento per gli operatori del settore in grado di guardare all’evoluzione e alla sperimentazione senza perdere la sua secolare vocazione d’incontro popolare.

Ad aprire la 70a edizione è stato nuovamente il Vice ministro alle Politiche Agricole alimentari e forestali Andrea Olivero: segno tangibile della rilevanza nazionale che riveste la Fiera di Saluzzo.

Il viceministro Olivero ha confermato impegni e lanciato sfide: “Questa Mostra, prestigiosa per storia e rilevanza degli espositori, è anche un momento di confronto sul futuro di un’area agricola straordinaria quale il Saluzzese. In un anno difficile per la nostra agricoltura, duramente colpita da eventi atmosferici avversi, ancor più si coglie l’importanza dell’innovazione e della tecnologia a supporto della produzione. Per questo il mio Ministero promuove agricoltura di precisione e investimenti, attraverso tutti gli strumenti possibili”.

 

Eccoci quindi a presentare una Fiera che nella tradizione sa trovare spunti di innovazione e che sa oggi presentarsi come una delle tappe imperdibili per conoscere, informarsi, osservare le novità del mondo agricolo. La Mostra negli ultimi anni è diventata un importante momento di confronto per offrire spunti di riflessione e nuove idee.

Il prossimo momento di incontro, dopo quello di stamane con la Tavola Rotonda sul PSR, una conferenza per confrontarsi con l’agricoltura di montagna e delle terre alte, a cura dell’Uncem e del Gal Tradizione delle Terre Occitane, nella mattinata del lunedì.

Confermata  la centralità della zootecnica all’interno della rassegna, con la 45esima Mostra Regionale della frisona, grazie alla collaudata collaborazione con Arap, Apa e Aia.

Sempre fondamentale l’apporto delle associazioni di categoria Coldiretti, Confagricoltura e Cia, e con alcune delle più importanti aziende del settore del nostro territorio: Supertino, Vaudagna e Olimac. Cooperano con la Fondazione Arproma e Confartigianato, parti attive al tavolo di lavoro per l’organizzazione dell’evento.

 Circa 500 gli stand, in totale si contano 35mila mq di area espositiva con più di 170 aziende presenti – con un nuovo incremento rispetto alla passata edizione degli espositori presenti, alcuni per la prima volta a Saluzzo -, oltre a numerosi stand istituzionali e di categoria. Le aziende ospiti arrivano anche da fuori Regione, e non mancano i grandi marchi internazionali del settore, presenti con i loro concessionari.

Durante la manifestazione sarà in programma la 18a Mostra dell’auto e della moto, collocata nell’Ala di Ferro di Piazza Cavour: una vetrina d’eccezione che vedrà le concessionarie locali protagoniste nel centro cittadino per tutta la durata dei festeggiamenti patronali, inaugurati proprio dalle due esposizioni.

Orari:

Taglio del nastro – Sabato 2 settembre ore 11.30 – Foro Boario

Sabato 2 e Domenica 3 settembre apertura dalle ore 8 alle ore 21

Lunedì 4 settembre apertura dalle ore 8 alle 16

Il Settembre Saluzzese:

La città ospiterà la grande Fiera di San Chiaffredo di lunedì 4 settembre, lo spettacolo pirotecnico martedì 5 settembre alle ore 21.30, offerto dalla Fondazione Amleto Bertoni, e le serate musicali e danzanti che da venerdì 1 a lunedì 4 animeranno Piazza Garibaldi con le corali e le migliori orchestre da ballo, nel segno di una tradizione che, lungi dall’essere dimenticata, si conferma di anno in anno.

Serate Danzanti – Piazza Garibaldi – inizio serate ore 21

Sabato 2 – grande serata con l’orchestra PAOLO, ALBERTO E LA SUA BAND, offerta dal CENTRO ANZIANI FAMIJA SALUSEISA e organizzata in collaborazione con la Fondazione Amleto Bertoni. Il centro offrirà un piccolo rinfresco a tutti i presenti.

Domenica 3 – serata danzante con AURELIO SEIMANDI E LA SUA ORCHESTRA

Lunedì 4 – Serata danzante con “Polidoro Group”, orchestra di ballo liscio sponsorizzata dalle aziende VAUDAGNA e SUPERTINO

 

Catalogo completo scaricabile

CATALOGO 2017_MECC SALUZZO_x sito

Informazioni
Fondazione Amleto Bertoni
Piazza Montebello, 1 – 12037 Saluzzo (CN)
Tel. +39 0175 43527 / Fax +39 0175 42427
info@fondazionebertoni.it

Ingresso libero a tutti gli eventi

70a MOSTRA DELLA MECCANICA AGRICOLA DI SALUZZO – 9a edizione Nazionale / I convegni

La Mostra saluzzese da alcuni anni si caratterizza per un’importante attenzione al confronto e alla discussione. Convegni ed incontri per raccontare cosa è oggi e cosa invece può diventare l’agricoltura, per narrare le terre alte e provare a conoscere i metodi più innovativi di lavoro, per capire e comprendere meglio un segmento centrale per il territorio della pianura saluzzese e delle vallate che la lambiscono, o ancora, come lo scorso anno, per osservare le sfide energetiche di un settore che conosce una importante innovazione tecnologica.

Anche per il 2017 due incontri, organizzati con le Associazioni di categoria, importanti ospiti e addetti ai lavori.

 

Sabato 2 settembre – ore 10,30 / AREA CONVEGNI – FORO BOARIO – Saluzzo

Tavola rotonda: PSR – Piano di Sviluppo Rurale – per la Regione Piemonte tra presente e futuro

Organizzato da Comune di Saluzzo e Fondazione Amleto Bertoni

L’incontro vuole essere un’occasione per parlare, alla presenza dell’Assessore Giorgio Ferrero (Assessorato Agricoltura, Caccia e pesca Regione Piemonte) e dei Presidenti Regionali di categoria, delle opportunità offerte dal Programma di sviluppo rurale (PSR) per la Regione Piemonte, che delinea le priorità per l’utilizzo di circa 1 miliardo di euro di finanziamento pubblico europeo, disponibile per il periodo 2014-2020.

Un momento importante di confronto dove potersi porre interrogativi e prospettive alla presenza degli addetti ai lavori.

Saranno presenti:

Delia Revelli – Presidente Provinciale e Regionale Coldiretti Piemonte

Enrico Allasia – Presidente Provinciale e Regionale Confagricoltura Piemonte

Lodovico Actis Perinetto – Presidente Regionale CIA – Agricoltori Italiani

 

 

Lunedì 4 settembre – ore 10,00 / AREA Mostra Meccanica Agricola – FORO BOARIO – Saluzzo

LE SFIDE DELL’AGRICOLTURA NELLE PICCOLE ITALIE

Dal superamento della parcellizzazione fondiaria alle nuove opportunità per le imprese. Tra norme intelligenti e innovazione, come il settore primario, unito al turismo, restituisce sviluppo, benessere e servizi ai territori.

Uncem, il GAL Tradizione delle Terre Occitane, le Unioni montane di Comuni con la Fondazione Bertoni e il Comune di Saluzzo, promuovono un convegno all’interno della Fiera della Meccanizzazione agricola di Saluzzo per fare il punto sulle opportunità di crescita e trasformazione dell’agricoltura nelle aree interne e nei territori montani, le Piccole Italie che rinascono e si confrontano con le opportunità che il progresso e l’innovazione danno oggi a chi sceglie di coltivare e vivere queste terre.

 

Saluzzo Estate 2017

SALUZZO ESTATE
XII EDIZIONE

… con un calendario ancora più ricco!

Saluzzo non si ferma mai… e d’estate la musica, l’arte, lo spettacolo, la cultura, le tradizioni ed il buon cibo sono le chiavi del successo di calde notti da vivere tutte d’un fiato!

Saluzzo Estate è, anche per questo 2017, un susseguirsi di eventi e serate imperdibili. Effetto Notte, la notte bianca che inaugura le “notti” della Provincia Granda, aprirà venerdì 2 giugno il calendario previsto per l’estate. 3 mesi di programmazione e tanti gli appuntamenti, adatti a tutti i palati, anche i più esigenti.
La Fondazione Amleto Bertoni ha nuovamente svolto il suo ruolo di aggregatore delle tante proposte di associazioni di categoria, di volontariato, degli esercenti, per costruire un’offerta che renda gradevole la permanenza ai residenti ed ai turisti che raggiungono Saluzzo per le sue bellezze storiche ed architettoniche.

Si parte con EFFETTO NOTTE / Saluzzo torna ad animarsi con artisti di strada, musica dal vivo e dj set. Dalle 19 alle 24 aperture straordinarie e gratuite dei musei, punti gastronomici in piazza con ristoranti, pizzerie, bar e locali notturni aderenti e ancora prove bizzarre, performance in bici e giocoleria su monoruota.

Il weekend sarà animato da start/ storia e arte saluzzo, l’evento che ha fatto di Saluzzo un museo a cielo aperto per l’intero mese di maggio. Start/saluzzo arte, start/ gioco-arte, start/play in e start/ zooart arca saranno gli appuntamenti che fino al 4 giugno porteranno la ricerca in città. Ancora una volta Musei aperti con orari speciali e prezzi ridotti.
Tra gli appuntamenti divenuti imperdibili le iniziative dell’ASCOM e Saluzzo Fuori Orario, le aperture serali dei negozi della città che partiranno ufficialmente dall’1 luglio con Ballando sotto le stelle, quindi tre fine settimane tra aperture straordinarie e Busker Festival* – 6/7, 13/14, 20/21 luglio.

*Novità 2017, il Busker Festival che anima i venerdì saluzzesi. Musica e concerti acustici per godere di un sottofondo musicale che invade la città nella spensieratezza estiva.

Sabato 10 e domenica 11 giugno è MEAT PARADE, il Fassone si mette in mostra! Tutta la filiera raccontata in un evento che va in scena nei cortili della Fondazione Amleto Bertoni che saranno ora ristorante a cielo aperto, ora spazio di degustazione o luogo dove vedere dal vivo animali di piccola e grossa taglia, parlare con chi li alleva e chi li porta in alpeggio. Saranno esposti capi delle varie categorie di animali: vitello, manza, vacca, vitellone, toro, manzo e bue. Una vetrina per dare visibilità agli esemplari della razza e diffondere un minimo di cultura zootecnica.

Sabato 17 giugno la Festa della Musica: a partire dalle 19 e fino alle 24 animazioni musicali dall’Alto Centro Storico al basso centro cittadino. Gruppi musicali live a cura del Comune di Saluzzo e della Fondazione Amleto Bertoni in collaborazione con le Associazioni Musicali della città. Musei aperti e gratuiti.

Domenica 18 giugno sarà la volta della terza data del MercAntico: sempre partecipato da espositori e visitatori il mercatino dell’usato, dell’hobbistica, del piccolo artigianato e antiquariato è un appuntamento che permette passeggiando e curiosando, di scoprire la bellezza di Saluzzo.

C’è Fermento, l’ottava edizione del Salone della Birra artigianale a cura della Fondazione Amleto Bertoni, in collaborazione con la Città di Saluzzo e la Condotta Slow Food del Marchesato, è in programma dal 22 al 25 giugno 2017. Un evento che negli anni è diventato un punto fermo tra i birrai e gli amanti della birra, uno dei saloni più importanti, ed imperdibili, del nord-ovest Italia.
La novità del 2017: un giorno in più di Salone, per assaggiarle davvero tutte! Saranno presenti quest’anno 20 birrifici – selezionati dal comitato scientifico in quella che è una vera e propria “sfida” per partecipare, dato il grande numero di richieste che perviene alla manifestazione. Per il 2017 si potrà trovare una “miscela” che comprende birrifici del territorio accanto a birrifici provenienti dal Piemonte, dalla Liguria, dalla Toscana e dal Veneto. Non mancheranno poi 9 spazi food differenti, anche loro selezionati e curati nei minimi dettagli.
Confermato l’immancabile strumento di degustazione: il bicchiere di vetro griffato C’è Fermento, che per il 2017 sarà tutto nuovo. Quest’anno abbiamo scelto – grazie alla collaborazione di VD Glass – un balloon d’ispirazione belga, molto adatto in realtà per degustare al meglio tutte le tipologie di birra; un nuovo pezzo da collezionare!

E la musica non manca: la festa sarà aperta dal Laboratorio Rock firmato Scuola APM e seguiranno 4 serate al ritmo dell’Elettro Swing. Protagonisti 4 gruppi di caratura nazionale e internazionale e quattro momenti di musica acustica, quattro pre-concerti, affidati a: Laboratorio Rock by Scuola APM, Mambomelon, Matteo Castellano e Naki (Alessandro Osella).

Da metà luglio confermato l’amatissimo Cinema all’aperto, come sempre organizzato dalla Fondazione Amleto Bertoni, con ingresso gratuito e che prevederà 4 titoli: novità dell’anno il cinema che si muove dalla Fondazione verso i Borghi. Una bella novità.

Martedì 11/7
Oratorio Cervignasco – “TROLL”
martedì 18/7
San Lazzaro – “L’ORA LEGALE”
martedì 25/7
Oratorio Maria Ausiliatrice – “G. G. G. GRANDE GIGANTE GENTILE”
martedì 1/8
Zona Residenziale Via Barge – “RACE IL COLORE DELLA VITTORIA”

Tornano le proposte di arte e storia dei Musei cittadini con aperture straordinarie serali e visite guidate, il ciclo di avventure nei musei con laboratori per famigli a cura della Coopculture, e assaggi di storia e cultura, visite guidate di cui maggiori dettagli all’interno della brochure.

Luglio è poi il mese della Musica: Occit’amo Festival (7 luglio – 15 agosto), con Goran Bregovic ospite d’eccezione a Saluzzo lunedì 24 luglio, e MOF – MARCHESATO OPERA FESTIVAL, che dal 17 al 23 luglio animerà gli spazi più belli con la musica antica e grandi artisti internazionali.

Il calendario completo degli appuntamenti della rassegna Saluzzo Estate è sul sito www.saluzzoestate.it. o scaricabile dal sito www.fondazionebertoni.it

I locali aderenti per Effetto Notte-Festa della Musica e Ballando sotto le stelle: MeT RISTORANTE GASTRONOMIA, IL BARICENTRO, CAFFE’ DUBLINO, CAFFE’ PELLICO, BALADIN CAFE’ SALUZZO, MANHATTAN BAR, LA LUNA E I FALO’, MONTMARTRE PUB, TURN OVER – WINE & COCKTAIL BAR, BAR CORONA GROSSA, RISTORANTE PIZZERIA CA’NOA, MIXOLOGY EVERYTIME BAR, CAFFE’ DEL CENTRO, BAR BEPPE, TIFFANY CAFFE’, CAFFE’ PRINCIPE, MITTA PUB, IL BICCHIO, PIZZERIA GUSTO DIVINO, IL BOCCONE DEL RE, CAFFE’ VITTORIA

Info:
Segreteria Fondazione Amleto Bertoni – Città di Saluzzo – Tel. 0175 43527 – 346 9499587
www.fondazionebertoni.it;info@fondazionebertoni.it

start/mna – Prorogata sino al 4 giugno

12/28 maggio
Inaugurazione 12 maggio ore 17.30 – Casa Cavassa

Mano a Mano
martedì 10.00/13.00 15.00/18.00
giovedì venerdì sabato domenica 10.00/13.00 14.00/19.00
Casa Cavassa – Via S.Giovanni, 5

Artigiani in città
venerdì 16.30/19.30 sabato domenica 10.00/12.30 16.30/19.30
edifici storici, botteghe e spazi della città

start/mna è l’evento che nasce dalla storica Mostra Nazionale Artigianato di Saluzzo e che narra la tradizione del territorio saluzzese, una tradizione di artigianato, design e conoscenza della lavorazione del legno. Una manifestazione diffusa tra palazzi antichi e storiche botteghe, che nuovamente trova l’importante sostegno e patrocinio di Confartigianato Imprese – Associazione Artigiani della Provincia di Cuneo.

Il nuovo percorso espositivo – la nuova start/mna – vuole proporre la tradizione di Saluzzo, innovandola e rinnovandola, al fine di rendere fruibile l’esposizione ad un pubblico più vasto. Un nuovo taglio, spazi aperti per tre settimane e accessibili gratuitamente. Il format è oggi, dopo alcuni anni di avvicinamento e rinnovamento, ancor più transdisciplinare e svilupperà i temi dell’artigianalità, del design e delle nuove tecnologie.

I percorsi della rassegna, edizione 2017, saranno tre e si situeranno, come nelle intenzioni di start/, in vari contenitori affascinanti della città.
MANO A MANO, un dialogo tra tradizione ed innovazione, occuperà le splendide sale di Casa Cavassa in cui vecchi maestri dell’artigianato, non solo locale, e giovani, innovativi artigiani e designer si metteranno a confronto in un dialogo arricchente. Ogni artigiano avrà un segno distintivo, legato al suo “saper fare”: il legno, il tessuto, la ceramica, il metallo, sino all’innovazione.

Le aziende artigiane si presenteranno con le loro nuove proposte in città, in prestigiosi contenitori inusuali, luoghi celati che verranno aperti per dare spazio alle eccellenze della zona. Dai locali di Via Gualtieri all’antica Chiesa della Croce Nera, da San Giovanni al loggiato dell’Antico Palazzo Comunale, gli spazi che la città aprirà a visitatori e turisti. Queste vie saranno poi spazio dedicato a Scuole e attività di formazione professionale, veri e propri incubatori per il “genio” del territorio.

Infine, le antiche botteghe, ancora operanti, botteghe di vecchi e capaci maestri artigiani verranno aperte al pubblico. Saranno luogo di incontro e conoscenza, spazi dove guardare ma, soprattutto, lasciarsi trasportare dai sensi: annusare, toccare, sentire il legno e la sua trasformazione.

 

MANO A MANO

Legno
Aldo Pellegrino
Boves |cn|
La sua storia inizia ai piedi della Bisalta dove nel 1977 apre un laboratorio di scultura e restauro del legno. La produzione si concentra prevalentemente su arredi e soggetti di arte sacra commissionati per ornare i santuari e le chiese locali ma anche per essere esportati oltre i confini nazionali.
www.pellegrinoaldo.com

Legno
OfficinaWood
Coriano |rn|
E’ il risultato dell’incontro tra un falegname restauratore, un ingegnere meccanico, una artista decoratrice e una progettista grafica multimediale in un equilibrio, più o meno stabile, tra idee e lavoro. Esplorando in modo non convenzionale l’ambito del design artigianale realizzano arredi su misura.
www.officinawood.com

Tessuto
Osvaldo Montalbano
Cuneo
Stilista di ricerca e costumista teatrale rivolge il suo interesse al linguaggio dell’abito ancor più che alla moda. Le sue creazioni sono il risultato di una perfetta simmetria tra il culto di una visionaria quotidianità, il rigore minimalista e una delicata ironia.
www.osvaldomontalbano.com

Tessuto
Miss Gummo
Milano
Valentina Di Fronzo, designer e modista, reinterpreta la nobile arte della cappelleria. Le sue creazioni sono pezzi unici realizzati a mano in cui l’eleganza di un gusto rètro si fonde con le forme dello stile contemporaneo passando attraverso immaginari onirici e fanciulleschi.
www.missgummo.com

Ceramica
Memorie – ceramiche illustrate
Castelnuovo Don Bosco |at|
E’ il luogo in cui si incontrano Gabriele Pino, illustratore, e Cecilia Mosso, ceramista, e in cui la materia leggera di cui è composta l’immaginazione si mescola alla concretezza della terra. I loro lavori si ispirano ai racconti del folclore popolare e indagano gli aspetti emotivi dell’essere umano.
Pagina Facebook: Memorie – ceramiche illustrate

Ceramica
Ceramiche San Giorgio
Giovanni Poggi
Albissola Marina |sv|
Gli elementi fondamentali che caratterizzano il lavoro di Giovanni Poggi sono la tradizione e l’innovazione, sospesi in un equilibrio perfetto in cui le antiche tecniche di lavorazione si incontrano con nuovi linguaggi. Nel corso della sua attività ha collaborato con importanti artisti di fama internazionale.
www.ceramichesangiorgio.com

Metallo
Studio Zanellato/Bortotto
Treviso
I giovani designer Giorgia Zanellato e Daniele Bortotto sono alla costante ricerca di forme di collaborazione con le più belle e interessanti realtà italiane siano esse piccole botteghe artigiane o aziende conosciute a livello internazionale. Le tecniche, gli strumenti, i gesti rivivono all’interno dei loro lavori.
www.zanellatobortotto.com

Metallo
Ecat Orologi e Campane
Mondovì |cn|
Ecat Orologi, realtà specializzata in orologeria monumentale, inizia a produrre campane e carillon nel 1995, dopo l’acquisizione dell’antica Fonderia Mazzola Achille di Valduggia. L’azienda, caratterizzata da grande sensibilità, ha stretto negli anni importanti collaborazioni con designer di fama nazionale.
www.ecat.it

Pietra
Davide G. Aquini
Montegrotto Terme |pd|
I suoi progetti nascono dalla sintesi di una conoscenza artigianale diffusa, di un gusto elegante e minimale, di una scrupolosa ricerca sui materiali. Collabora con l’alto artigianato italiano nella convinzione che marmisti, vetrai, ceramisti e falegnami siano una fonte inesauribile di ispirazione e di conoscenza.
www.ad-g.it

Pietra
Ruata Marmi e Silvia Ruata
Corneliano d’Alba |cn|
Ruata Marmi è un’azienda che si occupa di lavorazioni in marmo. Silvia Ruata, figlia del titolare, è l’anima creativa della piccola impresa e con lungimiranza ed estro interpreta la realtà che la circonda, reinventando un ruolo ad un materiale che da sempre simboleggia stabilità e pesantezza.
www.ruatamarmi.it

Innovazione
FabLab
Cuneo
Letteralmente è un “laboratori di fabbricazione” in cui realizzare prototipi o piccole serie di oggetti. Gli utenti hanno a disposizione programmi e attrezzature per stampare oggetti in 3D, assemblare e programmare device elettronici di ogni genere. E’ una fucina creativa in cui la distanza tra idea e prodotto si annulla.
www.fablabcuneo.it

ARTIGIANI IN CITTA’ – gli spazi

Antico Palazzo Comunale
Consorzio Monviso Solidale – Centro diurno Le Nuvole

Cappella Marchionale- Via San Giovanni
Bertolotto Porte
Torre San Giorgio
www.bertolotto.com
Le Meduse di Coltella Gianfranco & C. s.a.s.
Saluzzo
www.lemeduse.com
Naturas Wood Project di Stefania Larovere
www.naturas.it

Ex Convento delle Orsoline
Associazione di Promozione Sociale “Penelope”
Saluzzo
www.associazionepenelope.wordpress.com
Sabato 13 e 20 maggio ore 16.30/18.00: laboratorio di tessitura per bambini e adulti, Primi passi verso il manufatto tessile – prenotazione obbligatoria e info: penelopeassociazione@libero.it
Associazione Mai+Sole Centro Antiviolenza
Savigliano
www.maipiusole.it
R.b.b. sas “The Wood Laboratory”
Brossasco
www.rbbmobili.it
Rosso Fratelli Arredamento
Saluzzo
www.rossomobili.com

Consorzio Saluzzo Arreda
Manta
www.saluzzoarreda.it
Demaria Mobili
Saluzzo

Ponzalino Arredamenti snc
Saluzzo
www.ponzalinomobili.com
Abete Vecchio snc
Sanfront – Saluzzo
www.abetevecchio.it
I fiori di Silvana
Verzuolo
cell. 348/7335322

Domenica 21 maggio ore 15.00: suoni e sapori dalla Valle Bronda, con la collaborazione di Produttori di Pelaverga e Cantine Maero di Castellar
Domenica 28 maggio ore 15.00: degustazioni birre con Birrificio della Granda
Croce Nera
Cobola Falegnameria Srl
Sanfront
www.cobolafalegnameria.it
Martina Design sas
Manta
www.martinadesign.it
Venerdì 12 maggio ore 18.00: cocktail di benvenuto

Spazio Scuole via Gualtieri
Weekend del 12 e del 21 maggio
Agenform – Cemi Centro Europeo Modellismo Industriale
Savigliano
www.agenform.it
IIS Carlo Denina
Saluzzo
www.denina.it
Associazione Scuole Tecniche San Carlo-Centro di formazione professionale
www.scuolesancarlo.org
Esposizione di oggettistica e mobili di design artigianale
Associazione Cnoss- Fap Regione Piemonte sede di Saluzzo
Saluzzo
www.cnos-fap.net
Istituto di istruzione Superiore “G. Soleri – A. Bertoni”
Saluzzo
www.istitutosoleri.it

Laboratori di discipline artistiche: plastiche, pittoriche e fotografiche.
Sabato 20 maggio ore 18.00: sfilata di gioielli realizzati dagli allievi del Liceo Artistico indirizzo Design dei metalli e dell’oreficeria, in collaborazione con le studentesse del Liceo Artistico, con l’APM e con il Comitato di Via Gualtieri. Corso Piemonte. Apertura dei Laboratori Artistici dell’Istituto, esposizione di manufatti realizzati dagli studenti della Sezione Carceraria

Fondazione Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo
Saluzzo
www.scuolaapm.it
Sabato 13, domenica 14, sabato 20 e domenica 21 maggio: performance musicali

Corso Italia
Confartigianato Imprese Cuneo
Cuneo
www.cuneo.confartigianato.it

Rialzo di Piazza Garibaldi
Balume
Borgo San Dalmazzo
www.balume.it

Le botteghe storiche
Ombrellificio del Marchesato
Via San Giovanni Bosco 4/6 – Saluzzo
www.ilmarchesato.com
Antichità e Restauri Bruna Alessandro
Corso Piemonte – Saluzzo
www.alessandrobruna.com
Aigotti Decorazioni
Via Gualtieri – Saluzzo
M.C. SNC di Marcello & Monica Costa
Salita Castello – Saluzzo
www.antichitacosta.it
Pascolini Giovanni
Via Valoria Inferiore 23 – Saluzzo
Domenica 28 maggio ore 8.30/18.30: porte aperte con dimostrazioni di processo di restauro e invecchiamento legno
Demarchi Mario
Via Maghelona 30 – Saluzzo

Info: start/ mna
un percorso tra l’artigianato ed il design nei luoghi storici della città
12/28 maggio – Inaugurazione 12 maggio ore 17.30 – Casa Cavassa
Mano a Mano – un dialogo tra antichi saperi e nuove forme espressive
Ingresso Casa Cavassa – Intero € 5,00/ridotto € 2,50 (con tessera start/saluzzo)
martedì 10.00/13.00 15.00/18.00 giovedì venerdì sabato domenica 10.00/13.00 14.00/19.00
Casa Cavassa – via S.Giovanni, 5
Artigiani in città – Le aziende artigiane si aprono alla città – Ingresso libero
venerdì 16.30/19.30 sabato domenica 10.00/12.30 16.30/19.30
edifici storici, botteghe e spazi della città

start/mna – la gallery

start/saluzzo arte & start/premio matteo olivero

l’arte è per tutti

27 maggio/ 4 giugno

22° Mostra di Arte Contemporanea Saluzzo
39° Premio Matteo Olivero

Premio Matteo Olivero – Paesaggi in movimento
Inaugurazione 27 maggio ore 10.00 – Antico Palazzo Comunale
giovedì venerdì sabato domenica 10.00/13.00 14.00/19.00
Antico Palazzo Comunale – Salita al Castello

Mostra di Arte Contemporanea
Inaugurazione 27 maggio ore 11.30 – Fondazione Amleto Bertoni
giovedì venerdì 16.30/19.30 sabato domenica 10.30/19.30
Fondazione Amleto Bertoni – Piazza Montebello, 1

Il lungo mese che la Città di Saluzzo dedica all’arte propone ora un tuffo nelle contemporaneità. Start/premio matteo olivero e start/saluzzo arte offrono infatti uno spaccato di diverse forme d’espressione e un percorso che unisce giovani talenti del panorama nazionale ad artisti amatoriali, collettivi e gallerie a mostre collaterali di successo.

Start/premio matteo olivero – Paesaggi in movimento
Al via quindi il Premio Matteo Olivero, evento che vanta una lunga tradizione, ben 39 edizioni, attraverso le quali si è creata una storica vetrina.
Il nuovo format si è proposto di guardare al sostegno all’arte giovane e ad una selezione di qualità. Il concorso, rinnovato nella forma e nei contenuti, si è rivolto agli artisti del panorama nazionale, chiamati a rispondere al tema Paesaggi in movimento, proposto di Anna Daneri, curatrice dell’edizione 2017, in collaborazione con Ettore Favini.
Paesaggi in movimento intende campionare alcune ricerche di artisti contemporanei sul paesaggio -sia esso naturale, urbano o sociale – che diano conto delle trasformazioni in atto, sia nel paesaggio stesso, sia in chi lo abita e lo guarda, e indagare come questo intrico di sguardi contribuisca a modificare a sua volta il paesaggio.
Presenti in mostra sono le opere degli artisti selezionati tra oltre 350 progetti, per la capacità di restituire una visione del paesaggio aperta, non didascalica e allo stesso tempo intensa. Si tratta di opere pittoriche, fotografiche, scultoree, sonore e video che accolgono il visitatore già a partire dall’esterno dello spazio espositivo, in dialogo con lo spazio urbano (Roberto Atzori, Mona Mohagheghi); introducono la mostra con un mantra antirazzista (Pamela Diamante), entrano in relazione diretta con le opere di Matteo Olivero in Pinacoteca (Pamela Breda, Alessandro Gioiello, Anto. Milotta & Donchev Zlatolin, Cosimo Veneziano) e si dispiegano nel Salone centrale in una polifonia di voci che evoca storie personali, fenomeni atmosferici, ricerche scientifiche, mappature di territori naturali e sociali, confronti di culture (Saverio Bonato, Lorenzo Casali + Micol Roubini, Andrea Cerruto, Riccardo Giacconi, Angelo Iodice, Elena Mazzi & Sara Tirelli, Mona Mohagheghi e Lorenzo Ramos).
Per l’edizione 2017 il Premio Matteo Olivero gode della partnership con Careof, organizzazione non profit per la ricerca artistica contemporanea, attiva a Milano dal 1987 nella promozione della giovane arte italiana.

Start/saluzzo arte
La nuova edizione, oltre ad ospitare come sempre artisti affermati, darà spazio ad opere che rappresentano nuove ricerche di artisti emergenti. Con il coordinamento artistico di Paolo Infossi e Roberto Giordana, start/saluzzo arte prevede una serie sezioni e saloni tematici, creando un percorso articolato e d’interesse.
Ad introdurre l’esposizione, verranno riproposti gli allestimenti artistici della prima sale che tanto hanno affascinato ed incuriosito il pubblico durante i primi eventi di start.
Si è parte da un percorso di storytelling del territorio e del paesaggio, una narrazione attraverso immagini e allestimenti il cui tema è il paesaggio e la città di Saluzzo, curati da Art.ur. Quindi ci si inoltra nel percorso attraverso le ceramiche San Giorgio di Albisola ne LA FABBRICA DEI SOGNI con una selezione di grandi piatti realizzati da artisti del calibro di Fontana, Lam, Jorn, Fabbri, Casorati e numerosi altri protagonisti dell’arte contemporanea, per poi scoprire la mostra collaterale a cura dello storico dell’arte Luca Mana dal titolo PAESAGGI, lo sguardo sulla realtà tra Otto e Novecento, con opere, tra gli altri, di Lorenzo Delleani, Ettore Fico, Matteo Olivero.

La sezione Spazio Aperto presenta poi giovani emergenti e artisti di comprovata esperienza del panorama artistico nazionale proposta che conferma continuità tra tradizione ed innovazione. Il salone tematico ospita il Progetto ARACNE, dalla natura all’arte con Silvia Beccaria, Mariano Dallago, Roberta Toscano ed il testo critico di Marzia Capannolo.
Si prosegue poi attraverso MOOD IN THE MOOD # 1. Umore nell’umore, con Giordana Brucato, Matteo Ceccarelli, Michele Liuzzi, Chiara Luzi, Cristina Meduri, Diego Pomarico, Paola Rattazzi, Luj Vacchino, mostra curata da Togaci, e VEDUTE E VISIONI METROPOLITANE, sezione curata da Elena Piacentini con Sandra Baruzzi, Daniel Jaulmes, Hudesa Kaganow, Elena Piacentini, Mariangela Redolfini. Lungo il percorso sarà possibile incontrare inoltre i vincitori delle due sezioni del Premio Olivero 2016. Saranno in mostra: Gabriel Baltoc, Rita Bo, Laurette Bono, Valeria Cardetti, Cristina De Maria, Fulvio Donorà, GAP Paint Abstract, Franco Giletta, Rodolfo Graziani, Rocío Lahuerta, Giancarlo Laurenti, Giusi Maglione, Laura Marello, Franco Negro, Fabio Pertosa, Enrico Prelato, Raffaele Russo, Marina Tabacco, Magda Tardon, Associazione Art en ciel: Grazia Capellani, Roberto Cossellu, Ornella Pozzetti.

Start/storia e arte – Saluzzo prosegue il suo percorso di arte, design e artigianato sino al 4 giugno in tutti i musei e in molti edifici storici della città.

Ingresso intero € 7 / Ingresso ridotto (tessera start/saluzzo) € 5
Organizzazione: Città di Saluzzo, Fondazione Amleto Bertoni-Città di Saluzzo, Associazione Art.ur
In collaborazione con: Coopcolture , IGAV, APM, IS Soleri Bertoni
Pubbliche Relazioni: Fondazione Amleto Bertoni – Tel. 0175-43527 Cell. 3469499587 – www.fondazionebertoni.it; www.zooart.it

start/antiquariato – la gallery

start/antiquariato – la gallery

 

start/play in – la gallery

start/play in – la gallery

 

start/antiquariato_dal 4 maggio 2017

un percorso coinvolgente nell’arte di ogni tempo

Inaugurazione 4 maggio 2017 – ore 18,00
5/7 e 11/14 maggio 2017
giovedì, venerdì 16.30/19.30 sabato, domenica 10.30/19.30
Fondazione Amleto Bertoni, Piazza Montebello 1, Saluzzo

PAESAGGI
Lo sguardo sulla realtà tra Otto e Novecento
A cura di Luca Mana
La pittura di paesaggio in una selezione di esemplari eseguiti da maestri riconosciuti della pittura italiana attivi tra Otto e Novecento

Depero Futurista
L’arte dell’avvenire
a cura di Umberto Brusasca
Un percorso tra opere e disegni di Fortunato Depero

LA FABBRICA DEI SOGNI
Le ceramiche San Giorgio di Albisola e i grandi artisti dell’arte moderna.
A cura di Simona Poggi e Gianfranco Fina
Una selezione di grandi piatti realizzati da Fontana, Lam, Jorn, Fabbri, Casorati
e molti altri maestri del Novecento.

La Mostra nazionale dell’Antiquariato di Saluzzo riparte dall’edizione numero 40, sotto la direzione artistica di Art.ur
Un programma all’insegna della contaminazione affinché il pubblico possa intraprendere un viaggio attraverso i secoli, tra artisti e oggetti di ogni tempo. Un format nuovo, differenti linguaggi che s’intrecciano, un grande contenitore in cui la tradizione incontra stili diversi. Arte antica e moderna si presenteranno l’una accanto all’altra.

Ad introdurre l’esposizione, un percorso di storytelling del territorio e del paesaggio e una mostra collaterale a cura dello storico dell’arte Luca Mana dal titolo PAESAGGI. Lo sguardo sulla realtà tra Otto e Novecento.
La bellezza a fare da collante, la qualità come segno distintivo: Gianfranco Fina, storico dell’arte e antiquario, ha incontrato e selezionato personalmente i galleristi e i collezionisti presenti in mostra, scelti tra i più affermati del settore. Tra i suoi obiettivi, quello di conquistare un nuovo pubblico, dar vita a una nuova forma di collezionismo che intercetti i gusti dei collezionisti di domani.

Gli espositori – La bellezza a fare da collante, la qualità come segno distintivo. Gianfranco Fina, storico dell’arte e antiquario, ha selezionato personalmente i galleristi e collezionisti presenti in mostra: Ajassa Snc – Arte Cinese, Antichità e Restauri Bruna Alessandro, Antichità Costa, Antichità Lentini, Arredantico di Cascino Lorena, Arte Arredo Andriollo, Avico, Bonanomi Antiquariato, Capellotti Antiquari, Centro Arte La Tesoreria, Chifari Art Gallery, Dal 1957 Galleria d’Arte Bottisio, Galleria Grafica Antica, Galleria Il Portico, Galleria Matteotti di Umberto Brusasca, Giordanino Mauro, Gianfranco Fina Antichità, Ivan Sandri Antichità, Lombardo & Partners Antiques, Matta Antichità Srl, Obligato Francesco, Raffaello Pernici – Best Ceramics, Rita Tuci, Sogni del Tempo di Rollo Gabriella
Che cosa vedremo in mostra – Oltre all’Antiquariato tradizionale, rappresentato da mobili e arredi risalenti fino alla metà del XIX secolo, saranno presenti molte altre forme d’arte e collezionismo: argenti, miniature e objects de vertu, arte orientale, collezionismo di nicchia, design, modernariato, dipinti antichi, quadri dell’Ottocento e del Novecento storico, dipinti contemporanei, liberty e decò, orologi, tappeti e arazzi. Un viaggio nel tempo: stile Barocco, l’arte dei diversi secoli, tra il Cinquecento e l’Ottocento, il Novecento, il Decò e il design.

La visita proporrà una monografica e una colettiva davvero di spessore: Depero Futurista – un percorso tra opere e disegni di Fortunato Depero – e le ceramiche San Giorgio di Albisola e i grandi artisti dell’arte moderna ne LA FABBRICA DEI SOGNI.

La Mostra nazionale dell’Antiquariato è inserita all’interno del più ampio cartellone start/ storia e arte un format attuale, un’offerta ampia e declinata per visitatori differenti: tecnici e appassionati d’arte ma anche turisti e famiglie, che potranno vivere un’esperienza dinamica e multiforme. In un momento in cui è importante mettere a sistema e creare reti culturali, questo progetto – con la direzione artistica di Art.ur – vuole innescare un meccanismo virtuoso di valorizzazione della città, dei suoi contenitori e dei suoi eventi.

PAESAGGI. Lo sguardo sulla realtà tra Otto e Novecento – La pittura di paesaggio, sviluppatasi a partire dal Barocco in forme autonome e non più ancellari, conobbe un periodo di rinnovata fortuna nel corso del Settecento, con il tema della veduta. Dai primi decenni del XIX secolo, complice il clima romantico, tale genere incontrò l’apprezzamento incondizionato della critica, che stanca di soggetti classici troppo impegnativi e lontani nel tempo, preferì affidarsi a questo tipo di pittura, i cui soggetti erano considerati più vicini alla realtà. Un’avventura che start/antiquariato cerca di riassumere attraverso l’esposizione di una ventina di opere esemplari, eseguite da maestri riconosciuti della pittura italiana attivi tra Otto e Novecento.

Le opere:

Carlo Follini (1848-1938), Ritorno dal Pascolo.
Olio su tela. Collezione privata

Carlo Follini (1848-1938), Pascolo nei pressi di uno stagno.
Olio su tela. Collezione privata

Giuseppe Falchetti (1843-1918), Sentiero nel bosco, 1895.
Olio su tela. Collezione privata

Vittorio Cavalleri (1860-1938), Betulle.
Olio su tavola. Collezione privata

Lorenzo Delleani (1840-1908), Paesaggio, 1903.
Olio su tavola. Collezione privata

Giovanni Battista Carpanetto (1863-1928), Marina, 1920
Olio su tela applicata su tavola. Collezione privata

Eugenio Gays (1861-1938), Marina.
Acquarello su carta. Collezione privata

Andrea Tavernier (1858-1932), Parco antico, 1888.
Olio su tela. Collezione privata

Alessandro Lupo (1876-1953), Mercato, 1925
Olio su tela. Collezione privata

Alessandro Lupo (1876-1953), Giardino.
Olio su cartone. Collezione privata

Matteo Olivero (1879-1932), Ritratto della madre nel costume tipico della Valle Po, 1924
Olio su tela. Collezione privata

Enrico Reycend (1855-1928), Aia d’autunno, 1921 circa.
Olio su tela. Collezione privata

Enrico Reycend (1855-1928), Nei pressi di Salassa, 1895
Olio su tavola. Collezione privata

Enrico Reycend (1855-1928), Verde canavesano.
Olio su tavola. Collezione privata

A. Garino (1840-1945), Idillio.
Olio su tela. Collezione privata

Giuseppe Gheduzzi (1889-1957), Casolari in montagna.
Olio su tavola. Collezione privata

Giuseppe Gheduzzi, Pastore con pecore.
Olio su tavola. Collezione privata

Albino Galvano (1907-1990), Nei pressi di Bibiana, 1920 circa.
Olio su cartone. Collezione privata

Ettore Fico (1917-2004), Paesaggio.
Olio su tavola. Collezione privata

Salvatore Mangione (alias Salvo) (1947-2015), Primavera.
Olio su tela. Collezione privata

Ingresso intero € 7 / Ingresso ridotto (tessera start/saluzzo) € 5

TESSERA START/SALUZZO
1 mese di cultura, storia e arte a prezzo ridotto
Ingresso con riduzione sul prezzo in tutti i musei e gli spazi espositivi della città, per tutto il mese di maggio, con la tessera start/saluzzo
(la si potrà ricevere gratuitamente nei diversi spazi interessati dalla manifestazione)