DI COSA SI TRATTA?

Vi raccontiamo

Il Distretto Diffuso del Commercio “Terre del Monviso”

Chi – Venticinque Comuni, due Unioni montane, circa 45 mila abitanti. È il territorio che si è candidato a Distretto Diffuso del Commercio “Terre del Monviso”.

Come – Il primo passo formale è stata la firma da parte dell’Unione Valle Varaita e degli enti coinvolti di un partenariato con la consulenza tecnica dello studio Chintana di Torino con la definizione nel dettaglio delle aree di intervento. Le linee strategiche saranno curate da un coordinamento formato dagli Animatori di territorio del progetto Terres Monviso, coadiuvati dalla esperta di marketing, distribuzione commerciale e visual merchandising Dott.ssa Cristina Ravazzi. Alla Fondazione Amleto Bertoni, ente strumentale del Comune di Saluzzo, saranno affidati i compiti di animazione territoriale e di comunicazione delle iniziative.

Cosa – Il progetto del Distretto Diffuso del Commercio “Terre del Monviso” pone molta attenzione alla qualificazione complessiva dell’offerta commerciale locale, in un’ottica di tipicità, di sostenibilità e di “servizio al territorio”, riconoscendo l’importanza di un solido presidio commerciale per la valorizzazione di centri urbani e rurali vitali, sicuri e accoglienti, a favore della popolazione residente e di quella turistica. La candidatura al bando regionale, sostenuta da circa quaranta enti pubblici e privati locali, come le associazioni locali di categoria, i consorzi di produttori, enti culturali, socio-assistenziali e organizzatori di eventi, era stata presentata a marzo scorso. 

Quando – Entro il 4 febbraio si svolgerà la prima fase di lavoro. Sarà necessariamente un momento di confronto, ascolto del tessuto commerciale e dei suoi protagonisti, analisi dell’esistente, al fine di strutturare al meglio un piano strategico. Una volta costruite le fondamenta si potranno elaborare azioni volte a migliorare l’esistente, consolidare, sostenerlo: dal digital marketing (oggi non più un’emergenza ma una necessità) ai servizi di territorio per le aree interne, dalle politiche volte a introdurre i giovani a conoscere il commercio di vicinato, alla rivitalizzazione di aree che non devono essere lasciate sole. Il Distretto dovrà quindi reperire fondi e tracciare una strada da intraprendere in un’ottica di territorio.

Perché – Valorizzare, sostenere e rinnovare i tanti negozi di vicinato e l’intero settore del commercio nel territorio alle pendici del Re di Pietra, in un’era in cui il digitale ha completamente modificato la nostra quotidianità.

Distretto Diffuso del Commercio Terres Monviso – DdcTM – è la nuova avventura in cui tutto il territorio si è messo in gioco è quella di porsi come interlocutori capaci di lavorare insieme per sostenere un comparto commerciale che sia in grado di recepire le nuove sfide cui siamo chiamati, guardare al futuro del territorio e dialogare con un pubblico trasversale.

Il capofila del DdcTM è l’Unione Montana Valle Varaita. I partner sono la vicina Unione del Monviso (Valli Po e Bronda) e il Comune di Saluzzo. Sono coinvolti nella candidatura circa quaranta enti pubblici e privati, come le associazioni locali di categoria, i consorzi di produttori, gli enti culturali, socio-assistenziali e gli organizzatori di eventi: tutti hanno riconosciuto la grande rilevanza che le attività commerciali rivestono per il tessuto sociale locale, in particolare nei piccoli centri di Valle, dove svolgono anche una funzione di presidio, vere e proprie antenne del territorio capaci di captare i bisogni della comunità e di contribuire alla qualità della vita di chi vive in montagna.

Anche per questo dossier che riguarda il tessuto commerciale, il territorio alle pendici della montagna simbolo del Piemonte si presenta unito. Da oltre 20 anni, gli enti pubblici di Saluzzo e delle Vallate collaborano per lo sviluppo complessivo dell’area, in particolare in un’ottica turistica. Saluzzo è un punto di riferimento per i borghi montani e della pianura che circondano la città, perché tanti imprenditori del settore hanno saputo unirsi e creare un centro commerciale diffuso. Abbiamo zone rurali e periferiche da preservare e rivitalizzare, dove la presenza di un negozio di vicinato diventa presidio fondamentale per la socialità e il mantenimento del senso di comunità. La candidatura congiunta vuole essere un ulteriore elemento di collaborazione tra enti già da tempo impegnati in un processo di sviluppo territoriale comune, come dimostrano le esperienze del Piter “Terres Monviso”, progetto europeo attualmente in corso di realizzazione e nel quale tra gli altri aspetti giocano un ruolo strategico le Porte di Valle, vere e proprie vetrine commerciali e turistiche.

Enti partecipanti: Unione Montana Valle Varaita, Unione Montana Comuni del Monviso, Comune di Saluzzo, le due associazioni di categoria Confcommercio ASCOM Cuneo e Confesercenti Cuneo, gli altri operatori del territorio. In prospettiva, si intende sollecitare una collaborazione operativa con gli altri distretti in costituzione sull’area occitana cuneese, per attivare sinergie su iniziative specifiche connesse ai programmi di valorizzazione territoriale che tale area condivide.

Partner pubblici

I soggetti pubblici che hanno manifestato la loro intenzione di aderire al Distretto, oltre agli enti proponenti e ai Comuni che questi rappresentano, sono:

  • Parco del Monviso – Mab Unesco
  • Consorzio BIM del Varaita
  • Consorzio BIM del Po
  • ATL Cuneo
  • Comune di Venasca – Mercato della castagna
  • Scuola Alto perfezionamento musicale
  • Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Management

Partner privati

I soggetti privati che hanno fatto pervenire le loro manifestazioni di interesse sono 32 e, precisamente:

  • Ascom Saluzzo
  • Confesercenti
  • CCIAA
  • Porta di Valle Brossasco (Segnavia)
  • Porta di Valle Monviso (Associazione Naturalistica VESULUS A.S.D)
  • Porta di Valle Saluzzo (INSITE TOURS di Raffaella Giordano)
  • Fondazione Bertoni
  • Confindustria
  • Confagricoltura
  • Coldiretti
  • Confcooperative
  • Confederazione Italiana Agricoltori di Cuneo
  • Consorzio Saluzzo Arreda
  • Centro commerciale naturale
  • Ratatoj
  • Consorzio La Granda Quality Food
  • Biod’oc
  • Pastur de Blins Bellino
  • Consorzio Toumin dal Mel Melle
  • Associazione Birraria Cuneese
  • La Fabbrica dei Suoni
  • Museo dell’arpa Victor Salvi
  • Polifonici del Marchesato
  • Teatro del Marchesato
  • Consorzio “Colline Saluzzesi”
  • Fondo Ambiente Italiano (FAI)
  • Consorzio Monviso solidale
  • Associazione Naturalistica VESULUS A.S.D
  • Consorzio Produttori Mela di Val Bronda
  • Cooperativa di comunità VISO A VISO
  • Consorzio di Promozione e valorizzazione Ramassin del Monviso – Valle Bronda
  • Confartigianato

Il loro compito, in fase attuativa, sarà quello di partecipare direttamente al coinvolgimento delle imprese del territorio nell’importante processo di aggregazione che il Distretto promuove. 

Ultima news

Un concorso fotografico per raccontare il Distretto del Commercio Terre del Monviso

Un concorso fotografico per raccontare il Distretto del Commercio Terre del Monviso

Da venerdì 19 agosto prende il via il concorso fotografico “social” #ilDistrettoela100miglia, realizzato in media partnership con la community IG…
Ritirato a Torino il logo del Distretto del Commercio “Terre del Monviso”

Ritirato a Torino il logo del Distretto del Commercio “Terre del Monviso”

Lunedì 21 marzo si è svolta a Torino la cerimonia di consegna dei loghi dei Distretti del Commercio istituiti dalla…

COMUNICATI STAMPA

Caricando...