LA TRAVERSEE A SALUZZO

Mostra Nazionale Artigianato – Fuori Mostra

Azione itinerante di boijeot.renauld nelle piazze e nelle vie pedonali del centro storico di
Saluzzo, da Piazza Cavour all’ex caserma Musso.

Dal 17 al 23 ottobre 2016 / 24ore su 24

Dopo aver attraversato New York, Tokyo e Parigi, il famoso duo francese boijeot.renauld atterra nel centro di Saluzzo per costruire in piazza il necessario per vivere e occupare lo spazio pubblico 24 ore su 24, con tavoli, sedie, letti e caffettiere.

In concomitanza con l’inaugurazione della Mostra Nazionale Artigianato il 21, dal 17 al 23 ottobre, i due artisti abiteranno il centro di Saluzzo, accompagnati da chi vorrà lasciarsi coinvolgere in una temporanea e conviviale occupazione di strade e piazze. L’architetto Sebastien Renauld e il sociologo Laurent Boijeot hanno iniziato nel 2010 una serie di azioni, chiamate “Traversée” (traversata) che implicano la costruzione partecipata e pubblica e lo spostamento collettivo di tavoli, sedie e letti in legno. Tipico dell’ambiente domestico, il mobilio è costruito seguendo una progettazione semplice e facilmente riproducibile, che rievoca i principi d’auto-costruzione e le forme disegnate dal designer Enzo Mari negli anni ‘70. Nel caso del duo, gli oggetti non sono solo funzionali all’abitare lo spazio pubblico 24 su 24. Costruire e trasportare in strada cose destinate all’ambiente di vita privato è prima di tutto un pretesto per attivare situazioni insolite e informali di condivisione e di discussione attorno al “fare insieme” nello spazio pubblico. Il tavolo, il letto, la sedia sono il minimo comune denominatore per infiltrare in città un set inconsueto e utopico che propone il mutuo scambio e l’incontro.

Nel 2012 boijeot.renauld hanno portato la Traversée alla Biennale di Architettura di Venezia e per 192 ore consecutive hanno costruito, vissuto e spostato in città decine di tavoli e sedie. Da allora, su invito o per iniziativa personale, il duo ha attivato la Traversée in diversi contesti urbani, tra cui Parigi, New York e Tokyo. A Saluzzo, l’azione farà da preambolo alla tradizionale Mostra Nazionale Artigianato, che per due settimane, a partire dall’opening di venerdì 21 ottobre, promuoverà percorsi espositivi, conferenze e discussioni legate al lavoro artigianale del legno e al tema della musica. Strumenti di parola come i tavoli o veicoli di beato silenzio come i letti saranno prodotti e accordati durante i primi tre giorni dell’azione, dal lunedì al mercoledì, in Piazza Cavour, nei pressi dell’ala mercatale. Il duo e chi vorrà unirsi a loro, presidierà il cantiere giorno e notte, mangiando e dormendo in loco, per arrivare alla costruzione di più unità abitative. Lungi dall’essere naif, la proposta di far collassare la divisione tra pubblico e privato e di stimolare l’attraversamento collettivo dello spazio urbano, ben mantenendo una connotazione ludica, intende provocare un’inversione dei modi in cui ci si relaziona al prossimo sconosciuto nello spazio pubblico, attivare il muto aiuto e stimolare controforme di rappresentazione nella città.

Quello che boijeot.renauld sostengono è un’idea di architettura che è costruzione dinamica di spazi di vita attraverso il superamento di muri sociali e individuali. La messa in evidenza dell’esistenza di tali muri passa, per il duo, attraverso la rappresentazione, temporanea e gioiosa, della loro assenza. Dal giovedì alla domenica, le unità saranno trasportate a spalla per le vie e le piazze del centro storico, tracciando un itinerario che sarà da scoprire giorno per giorno. Chiunque vorrà appropriarsi di un tavolo e di un letto e provare l’esperienza di invertire, anche se in modo temporaneo, i ritmi di vita abituali e la relazione consueta allo spazio pubblico sarà il benvenuto.

La partecipazione all’azione sarà infatti aperta a tutti, giorno e notte. La Traversée terminerà domenica 23 ottobre con un pic-nic in FAB, all’ex-caserma Musso, dalle ore 12.00.
L’iniziativa è organizzata dal Comune di Saluzzo, dall’Associazione Art.ur e dalla Fondazione Amleto BertoniCon il patrocinio di: Regione Piemonte
Con il sostegno di: Fondazione CRT
Gli sponsor tecnici sono: CLEN Legnami, APM (Scuola di Alto Perfezionamento Musicale)
I Media partner sono: La Stampa, Unico
Scenografia: 2m26
Grafica: egovitaminacreativa
Per ulteriori informazioni:
Sito: www.art-ur.it; www.zooart.it; /eventi/
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/associazioneArtur/
Contatti: info@art-ur.it, 3396908997

UVERNADA 2016

UVERNADA 2016

ES LA FESTA DE LOU DALFIN, L’UVERNADA!
La festa popolare invade le strade e anima la Capitale del Marchesato

Tre giorni di concerti al PalaCRS, tre giorni di incontri musicali in tre luoghi suggestivi della città. Due concerti itineranti il sabato mattina e sabato pomeriggio nel centro cittadino. UvernOff: dopo festival serale con concerti ed eventi nei locali saluzzesi dei birrifici artigianali che hanno aderito al Festival Occit’Amo. Expo di liuteria con alcuni tra i più conosciuti liutai di Italia e Francia. Stage di danza con la regina del ballo occitano Daniela Mandrile, stage di canto con La Voce di Marsiglia Manu Théron… e molto altro!
UVERNADA_ I biglietti potranno essere acquistati direttamente alle casse la sera stessa del concerto

UVERNOFF_Ingresso gratuito
Informazioni UVERNADA – Tel.+39 329 00 97 484
Web: www.uvernada.net – www.loudalfin.it – www.occitamofestival.it
Facebook: www.facebook.com/uvernada – www.facebook.com/loudalfin
Mail: info@loudalfin.it – remo@loudalfin.it

La manifestazione si terrà nei seguenti luoghi:
Museo della Civiltà Cavalleresca: Piazza Castello 1, 12037 Saluzzo (Cn)
Chiesa di San Giovanni: Via San Giovanni 9, 12037 Saluzzo (Cn)
Antico Palazzo Comunale: Salita al Castello 26, 12037 Saluzzo (Cn)

PalaCRS: Via Don Soleri 3, 12037 Saluzzo (Cn)

Il lungo week-end che lancia al ponte dei Santi
Un pacchetto “tutto compreso”

Uvernada quest’anno incontra il primo ponte dell’autunno. Il week-end lungo di San Martino sarà così occasione per una gita nel Saluzzese. La 78° Mostra Nazionale dell’Artigianato di Saluzzo (con gli eventi collaterali, la Traversèe e Play In), i Musei – Antico Palazzo Comunale, Pinacoteca, Torre Civica, Casa Pellico, Castiglia, Museo della Civiltà Cavalleresca, Museo della Memoria Carceraria, Museo Civico Casa Cavassa – saranno il ricco menù di un’offerta che vuole consolidarsi nell’arco dell’anno intero. Coloro che dall’Italia e dall’Europa sceglieranno questa meta ai piedi del Monviso non avranno soltanto musica serale, ma potranno godere di un pacchetto che include il buon cibo della tradizione piemontese in decine di osterie e ristoranti, il territorio con escursioni nelle vicine vallate o nella pianura con i suoi centri storici, le bellezze architettoniche che narrano gli antichi fasti della Capitale del Marchesato e la storia medievale (dall’Abbazia di Staffarda al Monastero di S. Maria della Stella a Rifreddo).

Torino, le Langhe e il Monferrato, le dimore dei Savoia, le vette non ancora innevate, sono poi le mete che, con poco più di un’ora di viaggio, si possono raggiungere agevolmente.

 

Vai all’articolo completo_

http://www.occitamofestival.it/il-festival/uvernada-2016/

MERCANTICO

La prossima data del MercAntico è stata spostata dal 9 ottobre al DOMENICA 2 OTTOBRE 2016

Per informazione per partecipare: FAB 0175-43527 CELL. 346-9499587  segreteria@fondazionebertoni.it

C’E’ FERMENTO 2016: GRANDI BIRRE DA PICCOLI PRODUTTORI – 1, 2, 3 LUGLIO – SALUZZO

Gli appassionati della bevanda più antica del mondo hanno segnato sul calendario tre date imperdibili per l’estate 2016: venerdì 1, sabato 2 e domenica 3 luglio a Saluzzo (CN) torna “C’è Fermento”.
Il salone della birra artigianale, punto di riferimento per l’intero movimento birrario piemontese, si svolge presso i cortili della Fondazione Amleto Bertoni, in piazza Montebello 1 (anche in caso di maltempo nelle Antiche Scuderie).

Il festival anche quest’anno parla “Nazionale”: come già avvenuto nel 2014, venerdì 2 luglio diventerà il palcoscenico privilegiato per la presentazione nazionale della Guida alle Birre d’Italia di Slow Food Editore, con più di 80 produttori da tutta Italia ospiti nell’area riservata della FAB.
Saranno presenti oltre 150 birre diverse prodotte da venticinque birrifici, invitati dopo un’accurata selezione a cura di un team di esperti del settore, e 12 stand dedicati alla cucina di strada, selezionati in collaborazione con la Condotta del Marchesato di Slow Food.

Negli anni la crescita continua nei numeri ne ha decretato il successo, senza snaturare quello che è il suo obiettivo: la conoscenza della birra artigianale attraverso un percorso di degustazioni esclusivo. La formula vincente resta la stessa: con 6 euro si ha diritto al kit completo (bicchiere, carta delle birre e un gettone), e per le successive degustazioni (15 cl) si utilizza il gettone da 2 euro.

Da segnalare un piccolo gemellaggio con la Puglia, presente con il birrificio B94 di Lecce, le gustose “bombette” pugliesi e il concerto de La Paranza del Geco, con pizzica e taranta. Il sito ufficiale è www.cefermento.it Non manca infine la musica, con il Festival Occit’amo: la rassegna prende il via venerdì 1 luglio con Daniele Ronda, sabato 2 con La Paranza del Geco, e infine domenica 3 con la Grande Orchestra Occitana. Il prologo di un totale di 18 concerti per promuovere le Terre del Monviso e le Valli Occitane fino al 27 agosto, con una punta di diamante da non perdere: il concerto dei Jethro Tull al Forte di Vinadio mercoledì 20 luglio

Per ulteriori dettagli www.cefermento.it

FESTA DELLA MUSICA 18 GIUGNO 2016

Il 21 giugno del 1982, con l’iniziativa ideata dal Ministero della Cultura francese, in tutta la Francia, musicisti dilettanti e professionisti invadono strade, cortili, piazze, giardini, stazioni, musei. Da quel momento la Festa della Musica è diventata un autentico fenomeno sociale e anche Saluzzo, forte del suo storico legame con quest’arte, diventa protagonista sabato 18 giugno. A partire dalle 16.30 alle 19.30 e a seguire dalle 21 alle 23.30 sono previste animazioni musicali dall’Alto Centro Storico al basso centro cittadino. Dj set, artisti di strada a cura del Comune di Saluzzo e della Fondazione Amleto Bertoni in collaborazione con le Associazioni Musicali della città. Tutti i musei saranno aperti e gratuiti.

A partire dalle 16,30 un corteo musicale dei diversi gruppi si avvierà verso Chiesa dei Battuti Neri, dove alle ore 17,00 ci sarà la conferenza stampa di presentazione del M.O.F. 2016

Ecco l’elenco completo dei punti spettacolo previsti.

– Chiesa della Croce Nera – ore 17.00 CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE M.O.F. 2016
– ITINERANTE – SOPRESSATA SAMBA MARCHING BAND dalle ore 21.00
– Scuola APM – ore 18.00 CONCERTO ITINERANTE, all’interno della Scuola
– Corso Piemonte – LE PANTERE
– Via Palazzo di Città – THE FACE feat. Luca Giuliano e DUO ACUSTICO Maurizio Rosso & Giuliano Bernardi
– Corso Italia – STICKY FINGERS e i JUMBLE CRUMBLE
– Piazza Vineis – Radio TRS; Gazebo Promo C’è Fermento e Move con vendita biglietti Jethro Tull
– Via Gualtieri – MOJO AUNTS Rock Blues
– Via Ludovico II – BANDA CITTA’ di Saluzzo; LE NUVOLE con spettacolo “BANDIERE E NASTRI”
– Rialzo di Piazza Garibaldi – CHEAP PRICK
– Ala di Ferro di Piazza Cavour – Ala di Ferro di Piazza Cavour – dalle ore 21.00 alle 22.30 Scuola APM con CLASSI FISARMONICA, BATTERIA e PERCUSSIONI, VOCAL LAB e CORO VOCI BIANCHE
– Piazza Cavour – RUSTY ALBERT BLUES BAND e GONFIABILI PER BAMBINI
– Piazza Denina – ASCA JAZZ QUARTET
– Via Volta – DUO ACUSTICO I GiuE’
– Via Deodata – VERA LYNN
– Salita Castello – FISARMONICISTA Davide Casalis (Scuola APM)
– Via Spielberg – I DEMODE’
– Casa Cavassa – Casa Cavassa – dalle ore 21.00 alle 22.30 Scuola SUZUKI concerto di chitarre; dalle ore 22.30 Concerto con VIRGINALE RUCKERS della collezione GIUSEPPE ACCARDI-Scuola APM
– Antico Palazzo Comunale Portico – dalle 21.00 alle 23 Scuola SUZUKI concerto di VIOLINI
– Castiglia Cortile – dalle 21 alle 23 dal Conservatorio di Torino FANDANGO GUITAR QUARTET
– Palazzo Marchese del Carretto (ore 18), Giardino di Piazza Castello (21,00) e Portico Antico Palazzo Comunale (ore 23,00)– CORALE TRE VALLI
– Atrio del Comune di Saluzzo – dalle 21.00 alle 22.15 Scuola Media di Saluzzo indirizzo Musicale concerto di sei chitarre
– Sacrestia S. Ignazio – dalle ore 20.30 alle 22.15 concerto con strumenti della collezione Accardi
– Chiesa di San Giovanni – ore 21.00 I POLIFONICI DEL MARCHESATO CON ospite corale polifonica cellese
– Fondi Storici della Biblioteca civica, via volta 9-Apertura con ingresso gratuito dalle ore 21 alle ore 24 Visite guidate alle collezioni della biblioteca e animazioni musicali con strumenti antichi della collezione “Giuseppe Accardi”

Il Comune di Saluzzo e la Fondazione Bertoni saranno presenti in Piazza Vineis con uno stand dove verrà presentata la collaboration beer di C’è Fermento 2016 e promosso il grande festival Occitamo che avrà la sua inaugurazione proprio in occasione del Salone
delle birre artigianali di inizio luglio. La rassegna prende il via venerdì 1 luglio con Daniele Ronda, sabato 2 con La Paranza del Geco, e infine domenica 3 con la Grande Orchestra Occitana. Il prologo di un totale di 18 concerti per promuovere le Terre del Monviso e le Valli Occitane fino al 27 agosto, con una punta di diamante da non perdere: il concerto dei Jethro Tull al Forte di Vinadio mercoledì 20 luglio (unico a pagamento, prevendite su www.occitamofestival.it)

LOCALI ADERENTI
Corso Piemonte: Ca’Noa, Caffè Dublino
Via Palazzo di Città: Montmatre, Manhattan, La Luna e i falò, Teatro del Gusto
Corso Italia: Caffè Pellico, Baladin Caffè, Bar Corona Grossa, Taverna dell’Artista, Caffè del Corso, Mixology, Tiffany Caffè, Bar Pasticceria Beppe
Via Gualtieri: Mitta Pub
Piazza Garibaldi Rialzo: Turn Over
Piazza Cavour: Gusto Divino, Pizzeria Piedigrotta, Rododendro, Caffè Principe, Caffè del Centro
Piazza Denina: Caffè stradivari
Via Volta: Il Bicchio
Via Deodata: Il Baricentro
Salita Castello: To Beer
Via Spielberg: M.e.t.

Il calendario completo degli appuntamenti della rassegna Saluzzo Estate è sul sito www.saluzzoestate.it. o scaricabile dal sito www.fondazionebertoni.it

EFFETTO NOTTE, torna la notte bianca più famosa della provincia

Dopo una anteprima di eccezione, la notte rosa del 26 maggio in occasione del passaggio di tappa del Giro d’Italia nella nostra città, manca poco all’inaugurazione, che ormai potremmo quasi definire “storica”, del ricco calendario di Saluzzo Estate: effetto notte, la notte bianca per antonomasia della Provincia di Cuneo, aprirà sabato 4 giugno il ricco calendario previsto per l’estate. 3 mesi di programmazione e tanti gli appuntamenti, tutti di indubbia qualità.

Tornano così le grandi kermesse, introdotte dall’inaugurazione trionfale che solo EFFETTO NOTTE, sabato 4 giugno, saprà regalarci. Saluzzo torna ad animarsi con artisti di strada, musica dal vivo e dj set. Dalle 21 alle 24 aperture straordinarie e gratuite dei musei; punti gastronomici in piazza con ristoranti, pizzerie, bar e locali notturni aderenti. Navetta gratuita con partenze alle 19.30 da Paesana e Sampeyre; ritorno da Saluzzo alle ore 1.00 stazione ATI.
Navetta cittadina gratuita di collegamento da Piazza Garibaldi a Piazza Castello dalle 20.30 alle 24.00

I punti spettacolo previsti saranno:

Ca’Noa, LOCALE ADERENTE – Cena
Caffè Dublino, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena
Montmatre, Manhattan, La Luna e i falò, Teatro del Gusto, Hotel Antiche Mura, LOCALI ADERENTI – Apericena Itinerante – ore 20.00 intrattenimento musicale A.S.C.A. JAZZ 4 TET – ore 22.30 DJ SET DANILO ALLASIA – dalle ore 20.00 alle ore 24.00 Artisti di strada e mostra pittorica
Caffè Pellico, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena – VERA LYNN gruppo musicale
Mitta Pub, LOCALE ADERENTE – Cena e intrattenimento musicale MITTA AL CUBO ROCK
Baladin Caffè Saluzzo, LOCALE ADERENTE – Birra alla spina (Piazza Vineis)
Taverna dell’ Artista, LOCALE ADERENTE – Cena
Caffè del Corso, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena
Bar Corona Grossa, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena
Mixology, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena – intrattenimento musicale DJ SET
Tiffany caffè, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena
Bar Beppe, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena
Il Bicchio, LOCALE ADERENTE – Apericena/ Cena – KARAOKE – intrattenimento musicale DJ SET
Il Baricentro, LOCALE ADERENTE – intrattenimento musicale FOUR STROKE FT ANTHENORA
To Beer, LOCALE ADERENTE – Apericena – Electro Swing e Dj Set
Tourn Over, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena – intrattenimento musicale VAGAMENTE RETRO’
Gusto Divino, LOCALE ADERENTE – Cena
Pizzeria Piedigrotta, Caffè Principe, Rododendro LOCALI ADERENTI – Apericena / Cena (su prenotazione) – intrattenimento musicale THE KASTER (musica rockabilly 50’s)
Caffè Stradivari, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena
TRS RADIO –Animazione, interviste e musica – Corso Italia zona Baladin
ALLEGRI SOGNATORI – Gruppo musicale itinerante – tutta area spettacoli
CLOWN BINGO – Via Ludovico II angolo Corso Italia
GONFIABILI BAMBINI – Rialzo Piazza Garibaldi e Piazza Cavour zona Banca Popolare di Novara
Piazza Garibaldi zona BALSAMO e Piazza Castello zona CASTIGLIA – Navetta ATI collegamento centro storico e centro cittadino ogni 30 minuti dalle ore 20.30 alle ore 24.00
STAZIONE ATI – Navette Sampeyre –Saluzzo/ Paesana – Saluzzo andata ore 19.30, partenza ore 01.00
Caffè Dublino, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena
Montmatre, Manhattan, La Luna e i falò, Teatro del Gusto, Hotel Antiche Mura, LOCALI ADERENTI – Apericena Itinerante – ore 20.00 intrattenimento musicale A.S.C.A. JAZZ 4 TET – ore 22.30 DJ SET DANILO ALLASIA – dalle ore 20.00 alle ore 24.00 Artisti di strada e mostra pittorica
Caffè Pellico, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena – VERA LYNN gruppo musicale
Mitta Pub, LOCALE ADERENTE – Cena e intrattenimento musicale MITTA AL CUBO ROCK
Baladin Caffè Saluzzo, LOCALE ADERENTE – Birra alla spina (Piazza Vineis)
Taverna dell’ Artista, LOCALE ADERENTE – Cena
Caffè del Corso, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena
Bar Corona Grossa, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena
Mixology, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena – intrattenimento musicale DJ SET
Tiffany caffè, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena
Bar Beppe, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena
Il Bicchio, LOCALE ADERENTE – Apericena/ Cena – KARAOKE – intrattenimento musicale DJ SET
Il Baricentro, LOCALE ADERENTE – intrattenimento musicale FOUR STROKE FT ANTHENORA
To Beer, LOCALE ADERENTE – Apericena – Electro Swing e Dj Set
Tourn Over, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena – intrattenimento musicale VAGAMENTE RETRO’
Gusto Divino, LOCALE ADERENTE – Cena
Pizzeria Piedigrotta, Caffè Principe, Rododendro LOCALI ADERENTI – Apericena / Cena (su prenotazione) – intrattenimento musicale THE KASTER (musica rockabilly 50’s)
Caffè Stradivari, LOCALE ADERENTE – Apericena / Cena
TRS RADIO –Animazione, interviste e musica – Corso Italia zona Baladin
ALLEGRI SOGNATORI – Gruppo musicale itinerante – tutta area spettacoli
CLOWN BINGO – Via Ludovico II angolo Corso Italia
GONFIABILI BAMBINI – Rialzo Piazza Garibaldi e Piazza Cavour zona Banca Popolare di Novara
Piazza Garibaldi zona BALSAMO e Piazza Castello zona CASTIGLIA – Navetta ATI collegamento centro storico e centro cittadino ogni 30 minuti dalle ore 20.30 alle ore 24.00
STAZIONE ATI – Navette Sampeyre –Saluzzo/ Paesana – Saluzzo andata ore 19.30, partenza ore 01.00

Mappa Effetto Notte

Mna 2016 – Gli eventi collaterali

78° Mostra Nazionale Artigianato Saluzzo / ed. 2016
Un percorso coinvolgente tra artigianato, arte, musica e design
Eventi collaterali e Fuori Mostra

Il Concerto in Cattedrale / l’apertura
Venerdì 21 ottobre, dopo il vernissage di apertura della Mostra, alle ore 21.00 la Cattedrale di Saluzzo ospiterà il concerto del Maestro organista Andrea Macinanti – un evento organizzato dall’azienda Brondino Vegezzi-Bossi di Centallo.

Traversée e il pic-nic della domenica / evento nell’evento
Ospite d’eccellenza di questa edizione sarà il duo francese formato dall’architetto Sebastien Renauld e dal sociologo Laurent Boijeot, che dal 2010 porta nel mondo le sue “Traversée”, presentate anche a New York, a Tokyo e alla Biennale di Architettura di Venezia. Vere e proprie performance di arte contemporanea, le “traversate” implicano, rigorosamente nello spazio pubblico, la costruzione partecipata e lo spostamento collettivo di tavoli, sedie e talvolta letti, sino alla creazione di vere unità abitative.
In concomitanza con la Mostra Nazionale Artigianato, da lunedì 17 a domenica 23 ottobre, i due artisti abiteranno il centro di Saluzzo, accompagnati da chi vorrà lasciarsi coinvolgere in una temporanea e conviviale occupazione di strade e piazze. Le opere saranno costruite seguendo una progettazione semplice e riproducibile da chiunque, in legno d’abete o di pino. Sarà un pretesto per attivare esperienze di condivisione, discussione, e di scoperta dello spazio pubblico. Chiunque vorrà appropriarsi di un tavolo e di un letto e provare l’esperienza di invertire, anche se in modo temporaneo, ritmi di vita abituali e relazione consueta allo spazio pubblico sarà il benvenuto. La partecipazione all’azione sarà infatti aperta a tutti, giorno e notte, 24 ore su 24. Dal giovedì alla domenica, le unità saranno trasportate a spalla per le vie e le piazze del centro storico, tracciando un itinerario che sarà da scoprire giorno per giorno e che si concluderà alle Antiche Scuderie della Fondazione Bertoni. Qui tavoli, sedie, panche, saranno utilizzati per un curioso pic-nic in FAb domenica 23 ottobre dalle ore 12.00.

Play in / Il paesaggio “sonoro” di Saluzzo
PLAY IN è un progetto crossdisciplinare rivolto alla ricerca nel campo delle arti sonore, volto alla produzione di opere sperimentali di sound art e alla creazione partecipata di un archivio di suoni che sappiano raccontare l’identità di Saluzzo, città che fa della musica una delle proprie vocazioni. Protagonisti ricercatori nell’ambito delle arti sonore, docenti e studenti della Scuola APM, studenti del liceo Soleri Bertoni, artigiani e realtà locali legate alla produzione di strumenti musicali, quali la Salvi Harps di Piasco e rappresentanti della scena musicale di Matera. E proprio il partenariato con Onyx Jazz Club farà sì che l’opera e il laboratorio siano presentati poi a Matera in qualità di introduzione a “La città silente”, progetto d’arte sonora incluso nel programma di Matera 2019.
Nelle giornate della Mostra si terranno incontri, visite in liuteria, field recording, individuali e collettivi, con Overtoon in diversi spazi cittadini – dalle strade al mercato contadino dei Portici Scuri (“merca’ d’le fumne”) – e l’ascolto di opere sonore di Felix Blume + Valentin Ferré e Fabio Battistetti prodotte da Origami e Art.ur nel quadro del festival Encode. Lo “storytelling” dell’intero progetto sarà poi raccontato dalla Web radio C-lab.

Collezione di strumenti antichi Accardi
Saluzzo è stata da poco oggetto dell’affidamento dell’eccezionale collezione di strumenti antichi Accardi. E’ una piccola collezione quella di Accardi, ma considerata una delle più importanti al mondo per unicità degli strumenti: vere e proprie opere d’arte suonabili, nate in atelier di grandi qualità artistiche e di grandi costruttori come la celebre famiglia dei Ruckers di Anversa.
Accardi, siciliano originario di Palermo, tra Olanda e Italia ha scelto Saluzzo per dare dimora alla sua incredibile collezione proprio perchè qui, tra mura della medesima epoca, in estate, durante il MOF, questi strumenti ritornano a suonare dando al pubblico il suono originale di composizioni firmate da grandi compositori.

Salvi Harps
Le arpe della Salvi Harps, azienda leader al mondo con sede a Piasco, custodite nel celebre Museo dell’arpa Victor Salvi, sono il fiore all’occhiello della tradizione locale di produzione di strumenti musicali d’eccellenza. La figura di spicco è quella del Maestro Victor Salvi. Figlio di un celebre liutaio, e arpista noto a livello internazionale, fondò la sua azienda in questo territorio proprio per le eccellenti capacità nella produzione dell’artigianato del legno. Victor Salvi, figura senza dubbio importante per la storia di questi luoghi, è mancato nel 2015 all’età di 95 anni.
La Mostra si propone, con una retrospettiva affidata all’opera video di Ugo Giletta, di raccontarlo.

Scuola di alto perfezionamento musicale – APM
La Scuola di Alto Perfezionamento Musicale e le sue sezioni dedicate alle nuove tecnologie, alla musica antica e contemporanea, ma anche alla danza contemporanea e al teatro accolgono centinaia di studenti e decine di docenti e promuovono masterclass di livello internazionale.

UVERNADA!
Da alcuni anni un evento musicale, proposto ai margini geografici della grande regione occitana, saluta l’estate e omaggia l’autunno, in attesa che la neve culli una nuova e ricca stagione di danze. La data non è casuale: a organizzarla è l’Associazione Lou Dalfin e la festa dell’Uvernada coincide con la festa di questo storico gruppo. Identità e radici, memoria e storia raccontate al modo dei Lou Dalfin. Dal 2015, a ospitare questo grande evento di strada, musica e danza, è Saluzzo, Città ai piedi del Monviso che si propone come centro per queste terre montane. Non solamente la musica di un week-end, ma un’intera settimana di appuntamenti, incontri, concerti. Un’Uvernada Off, l’Uvernada ufficiale con la musica di Modena City Ramblers e Lou Dalfin, e la maratona domenicale dedicata a chi danza.
6 serate di musica popolare e folk, danza, incontri, festa per le strade. Questa è l’Uvernada 2016.
L’incontro con Saluzzo ha fatto sì che la festa dei Lou Dalfin diventasse una grande festa d’autunno, una settimana per chiudere la stagione delle Vallate occitane e invitare alla prossima primavera.

 

Informazioni
Fondazione Amleto Bertoni Piazza Montebello, 1 – 12037 Saluzzo (CN)
Tel. +39 0175 43527 / Fax +39 0175 42427
info@fondazionebertoni.it

CHIUDE SALUZZO ARTE 2016 – DESIGNATI I VINCITORI DEL PREMIO MATTEO OLIVERO

Un gran finale per la XXI Edizione di Saluzzo Arte, conclusasi il 1° Maggio con l’assegnazione del XXXVIII Premio Matteo Olivero.
La Commissione artistica incaricata e composta per l’occasione da: Linda Arnaudo, Dottoressa in Storia dell’arte, Saluzzo – Valentina Canto, Docente di Storia dell’arte presso il Liceo Soleri Bertoni, Saluzzo – Francesco Corsini, Docente di Storia, filosofia e sostegno presso il Liceo Soleri Bertoni, Saluzzo – Maria Gabriella Messina, Docente di Discipline pittoriche presso il Liceo Soleri Bertoni, Saluzzo e Arturo Demaria, Curatore delegato dalla Fondazione Amleto Bertoni, riunitasi in data 10 aprile, si è così espressa:

Il XXXVIII Premio Matteo Olivero per la pittura è stata assegnato, quest’anno, all’opera: “Ebadior (La marcia)” di Marina Tabacco di Moncalieri, con la seguente motivazione: “Un mondo lontano, tratteggiato con colori caldi dalle sfumature sabbiose e dai tratti netti e scattanti. Figure massicce che si danno allo spettatore nella loro lontananza dai canonici stilemi tradizionali. La sapiente composizione delle figure ci invita a prendere parte a questa marcia composta ma, nel frattempo, sembra scrutarci dall’alto della dimestichezza con la liberazione dei / dai volumi che ha dietro di sé la consapevolezza un po’ altera dell’avanguardia. I personaggi scrutano lo spettatore, come a volerlo ammonire della sua mancata partecipazione al corteo, ma non ci sono espressioni dei volti a testimoniarlo, solo quelle date dalle pose. La Tabacco rivela abilità segniche e plastiche che rendono le figure imponenti e scultoree”.

Il Secondo Premio per la pittura è stato assegnato all’opera “Shangri-La” di Gianni Bergamin di Torino che si aggiudica anche il Premio speciale della Giuria, consistente di una Borsa di studio, dotata di €. 500,00 con la seguente motivazione: “Shangri-La nell’epoca delle tristi passioni diventa un selvaggio paesaggio di montagna, forse meno minaccioso se visto da dietro un vetro, ma sempre impregnato di apocalittica distanza dalle delizie borghesi. Uno scorcio intriso di spiritualità che apre il sipario su uno scenario naturale dove nuvole e fumi conferiscono un alone di mistero a un universo che si interrompe, impervio, troppo presto, fornendo all’osservatore un frammentario indizio di questo luogo mai trovato. Un addio? Un passaggio veloce? Tutto è cupo, quasi malinconico. Bergamin, attraverso i colori, ci restituisce la sua inquietudine. Il pittore ha realizzato un paesaggio avvolto dalla nebbia, un’onirica immagine dietro un vetro appannato dal ricordo lontano, conducendo lo spettatore dentro l’opera, come se la stesse scrutando”.

Il Terzo Premio per la pittura è stato assegnato all’opera “Neve in città” di Daniela Dolce di Moretta, con la seguente motivazione: “I passi sulle strade sono incerti e le rotaie danno vita a suggestive dune di ferro e neve. L’autrice ci restituisce uno spaccato poetico colto nella sua essenzialità; le figure sono macchie di colore che ripetono gesti in un mondo in cui la a-luminosità della neve si fonde con la luce artificiale dei lampioni. La visione attenuata che la neve rende a chi la guarda, mitiga l’indifferenza del paesaggio urbano che si rasserena e diventa scenario ovattato per la vita di tutti i giorni che procede silenziosa, in una pausa dalla frenesia e dal rumore della città. La maniera impressionista ci fa pensare alla Francia, così come le dimensioni intimistiche care anche ai Debussy, ai Fauré, al cinema d’autore”.

Menzioni d’onore con diritto di riproduzione dell’opera in catalogo sono state assegnate a Mariangela Redolfini di Torino per l’opera: “Tra terra e cielo” e Michele Castellano di Candiolo per l’opera “Desideri riflessi”.

Il Primo Premio per la Sezione grafica è stato assegnato all’incisione: “Studio per angelo” di Giancarlo Laurenti di Carignano, con la seguente motivazione: “E’ un moderno Icaro, ma è anche un Cristo che ascende al cielo, un Nazareno ancora inchiodato alla croce, o un angelo che precipita sulla terra, questa figura dai tratti essenziali che trova nel minimalismo grafico e cromatico la sua ragione di esistere. La via che conduce alla semplicità è difficile. Nell’ austera dimensione icastica di poche linee Laurenti tratteggia un convincente passaggio tra Cristianesimo e classicità. Ogni dettaglio è superfluo in questa sagoma asciutta e sottile, in questo angelo essenziale nel suo apparire e solitario nel suo essere. L’artista è dotato di una notevole qualità sintetica che ricorda, in qualche modo, il segno di uno scultore in virtù della sua resa plastica”.

Il Secondo Premio è stato assegnato alla serigrafia “Avvenire” di Valeria Cardetti di Saluzzo, che si aggiudica anche il Premio Speciale per la Valorizzazione dell’opera grafica e incisoria, con la seguente motivazione: “Un dialogo tra un dentro che potrebbe essere un fuori (l’erba sotto i piedi) e un fuori verso cui la ragazza è inesorabilmente attratta attraverso una metamorfosi naturale, come una moderna Dafne – Alice che scruta nel paese delle meraviglie. Con pochi colori dolci e malinconici, la Cardetti ci lascia un davanzale libero dove appoggiare la nostra inquietudine e la nostra speranza. Il segno si fa forme, le forme a loro volta si smaterializzano e assumono altre sembianze. L’artista ci conduce all’interno di questa stanza in cui l’immaginazione prende il sopravvento sul reale. Attraverso un segno grafico pulito ed essenziale, l’artista partorisce un’immagine poetica e sognante che evoca il rumore del vento”. L’artista curerà pertanto la tiratura di un’opera da assegnare agli espositori premiati dell’edizione 2017

Chiude quindi i battenti un’edizione, una rassegna che non ha smentito le favorevoli previsioni dei curatori, destando notevole curiosità ed interesse anche al di là dei confini provinciali.

SALUZZO ARTE 2016

Dal 16 aprile al 1° maggio
dal venerdì alla domenica
dalle 15 alle 19

FESTA DELLA MUSICA 2016

Torna la Festa della Musica il 18 giugno 2016

Se vuoi partecipare, scarica il bando e invia la tua adesione entro e non oltre sabato 21 maggio 2016 all’indirizzo segreteria@fondazionebertoni.it

Bando festa musica 2016