Domanda di adesione Saluzzo Arte

Ritorna Saluzzo Arte, in una nuova formula, curiosa e coinvolgente. La Città di Saluzzo infatti presenta start/storia e arte a Saluzzo, un format che porterà nell’antica Capitale del Marchesato un intero mese dedicato all’arte.
I musei aperti, le vie che accolgono nuove proposte di artisti e designer, azioni di arte contemporanea in città con progetti innovativi e di ricerca, un grande spazio espositivo nelle Antiche Scuderie della Fondazione Bertoni e in alcuni Palazzi storici che si presteranno ad ospitare opere e idee.

Ecco a voi la domanda di adesione da scaricare

DOMANDA DI ADESIONE SALUZZO ARTE 2017_DEF

I Bandi per partecipare agli EVENTI ESTIVI di SALUZZO ESTATE

Quasi all’avvio i grandi eventi di maggio e pronti con la programmazione estiva. Insomma, la FAB non sta mai ferma.
Effetto Notte, la Festa della Musica, il Busker Festival e le serate con i negozi aperti sono gli eventi di un’estate ricchissima.

Per gli esercenti che vorranno aderire alle iniziative proposte, ecco i moduli e le planimetrie scaricabili relativi agli eventi estivi e al Busker Festival
data di scadenza di adesione fissata per mercoledì 5 aprile 2017

Modulo Eventi Estivi 2017_DEF

Modulo Busker Festival 2017_DEF

Il Mercatino di BORGO 900

Eccoci con una nuova iniziativa che va ad aggiungersi al ricco parorama del MercAntico

Domenica 30 aprile 2017 -Borgo 900 Saluzzo
Mercatino di antiquariato, artigianato e dell’usato con area produttori agricoli
Info per partecipare Signor Giuseppe Dutto 348/3167773

Moduli Regolamento di partecipazione:

Dia_Mercatino Borgo 900

Domanda _Commercianti_Mercatino Borgo 900

Modulo_articoli dimostrativi_Mercatino Borgo 900

Modulo_produttori agricoli_Mercatino Borgo 900

Regolamento_modalità di partecipazione_Mercatino Borgo 900

 

 

Il programma del Carnevale, i CARRI e il MELA VILLAGE

Con il Mela Village si apre ufficialmente il Carnevale di Saluzzo. Sabato 18 febbraio via a quello che sarà il cuore pulsante della manifestazione con stand, eventi, incontri, aperitivi. Insomma, uno spazio all’aperto dove incontrarsi e vivere l’atmosfera carnevalesca. Protagonisti i prodotti del territorio, la tradizione delle maschere, i laboratori con i bambini per giocare e divertirsi.

12 espositori di prodotti tipici “alimentari” proporranno prodotti a km0, locali, biologici (miele, lumache, frutta, marmellate, succhi, paste di meliga, salumi, olio e derivati, latte di asina, formaggi). La Fondazione Amleto Bertoni, ancora una volta, vuole che Carnevale e tradizione procedano di pari passo: una rete di produttori in piazza sono un’occasione per invogliare alla spesa consapevole, all’attenzione al cibo e a cosa e quanto si mette in tavola. Insomma, i turisti sono avvertiti: dal Mela Village non si può uscire senza un prodotto del saluzzese!
Accanto saranno proposti laboratori per bambini, aperitivi, musica e dj-set, animazione. Questi sono gli ingredienti per offrire uno spazio che sappia essere il cuore pulsante della manifestazione, uno spazio divertente, come deve essere a Carnevale, per scherzare e sorridere in compagnia.

LABORATORIO ARTISTICO – a cura di Carla Castagno un divertente momento dedicato alla manualità. Colore, pennelli e fantasia per conquistare i più piccoli ed invitarli a rendere propria la Piazza del Carnevale.

MELA.GIOCO, il 25 febbraio, sarà il divertente laboratorio di gioco-danza proposto dalla Scuola di danza Mezze Punte di Saluzzo: un percorso attraverso le quattro stagione. Divertendosi, si impara a fare il frutto: per fare un frutto ci vuole un albero, per fare un albero ci vuole … indietro si arriva al seme! Ai bambini il compito di imparare, ai grandi quello di saper insegnare con una nota in più di sano divertimento.

Andiamo in ordine e partiamo da sabato 18 febbraio.

Sabato 18 febbraio il via in Piazza Cavour con l’apertura del Mela Village con esposizione e vendita di prodotti tipici del territorio. Dalle ore 14,30 il Laboratorio Artistico di pittura di Carla Castagno per i bambini di tutte le età. Il modo di iniziare questo Carnevale, dove proprio loro sono i grandi protagonisti.

Domenica 19 febbraio eccoci all’investitura della 65^ Castellana Città di Saluzzo, accompagnata dalla sfilata delle maschere e dai CarrinFrutta.

Da mezzogiorno spazio alla tradizionale distribuzione di polenta che andrà avanti sino a sera, quando inizierà anche l’apericena con le Maschere.
Dalle ore 14.00 – apertura del Mela Village e inizio Sfilata dei Carrinfrutta realizzati con mele e frutti tipici del nostro territorio con partenza da Piazza Garibaldi.
Ore 15.00 – Presentazione ufficiale della 65^ Castellana in via Silvio Pellico e Cerimonia di Investitura
Ore 17.00 – Presentazione delle Maschere del saluzzese
L’intera giornata sarà presentata da Ilaria Salzotto di Telecupole.
*In caso di maltempo domenica 19 febbraio si mantiene la cerimonia di investitura, la sfilata sarà invece rimandata a sabato 25 febbraio, in un’edizione “notturna”, alle ore 20.30

Venerdì 24 febbraio – a partire dalle  Ore 15.00 -Presso la SCUDERIA C delle ANTICHE SCUDERIE FAB Tradizionale Ballo degli Anziani
Sabato 25 febbraio – Dalle Ore 14.00 In PIAZZA CAVOUR – Apertura del Mela Village e Laboratori per Bambini
Domenica 26 febbraio – A partire dalle Ore 14.00 – Sfilata dei Carrinfrutta con partenza sempre da Piazza Garibaldi. L’intera giornata sarà presentata da Ilaria Salzotto di Telecupole
Lunedì 27 febbraio – a partire dalle ore 15.00 Presso il PALA CRS al FORO BOARIO L’attesissima Festa dei bambini, con animazione Marco Marzi e Marco Skarica da Radio Number One
Martedì 28 febbraio Dalle ore 14.00 – In PIAZZA CAVOUR – Apertura del Mela Village
Ore 14.30 Esposizione Carrinfrutta
Alle Ore 16.00 Spoglio solidale dei Carrinfrutta “Una mela per Montemonaco” Comune terremotato in provincia di Ascoli Piceno
Venerdì 3 marzo, al Salone degli Specchi della Fab, il momento attesissimo dalle Scuole: alle ore 16.30 premiazione del concorso 3° Concorso “Coriandoli di Frutta”

Gli espositori del mela village sono:
Azienda Agricola Le Cascine – Barge
Melli Giovannino – Bobbio
L’Amel – Brossasco
Fontana Maria Letizia – Saluzzo
Cascina Varaita di Giletta Roberto – Verzuolo
Le Bataie di Dossetto Fiorenzo – Sanfront
I ciliegi Selvatici – Saluzzo
Azienda Agricola Costa dei Campi – Imperia
Azienda Agricola Lombardo Donatella – Sanfront
I carri

ROLLAND BARROTS     Cresciamo Insieme, Lagnasco
OBELIX ALLE FRUTTA OLIMPIADI     Parrocchie di Verzuolo
OLIMPIADI REVELLO 2017     Pro Loco Revello
RED PUM TI METTE LE ALI    Tradisiun Agricola nel Tempo, Barge
ODB WINTER SPORT     Oratorio Don Bosco, Saluzzo
APPLE RUGBY     Pro Loco Faule
LE AVVENTURE DI SUPER MARIO     Parrocchia S. Giovanni Battista, Moretta

Coriandoli di frutta 2017

89° Carnevale città Saluzzo 2017

“CORIANDOLI DI FRUTTA”
Concorso a tema – “LO SPORT”

Un concorso ideato e voluto dal Consigliere della Fondazione Bertoni Fabio Pertosa che, alla sua seconda edizione, ha raccolto un buon numero di partecipanti. Tante scuole che hanno aderito: i lavori migliori si sono aggiudicati dei buoni spesa per materiale didattico offerti da Bollati Giochi Infanzia che ha esposto gli elaborati dei bambini delle scuole materne e primarie di Saluzzo e del circolo didattico per tutto il periodo del Carnevale.

Premiati i primi 3 classificati della Scuola dell’Infanzia e i primi 3 della Scuola Primaria, oltre che il migliore in assoluto votato attraverso il talloncino pubblicato dal Corriere di Saluzzo, media partner per il concorso, che ha messo in palio il premio assoluto Corriere.

Due le giurie. Una tecnica, composta da Ciaferlin Davide Bessone, dalla Castellana Paola Ravazzi, dall’Assessore Francesca Neberti per il Comune di Saluzzo, da Lorenzo Francesconi per il Corriere di Saluzzo, dala professoressa Zinola del Soleri-Bertoni e da Romano Boglio Vice Presidente FAb e delegato per il Carnevale e Angelo Gautero Consigliere Fab. L’altra, popolare: chiunque ritagliasse l’apposito tagliandino poteva recarci nel punto vendita a votare.

Ecco i vincitori!

Scuola Infanzia

1° posto – Costigliole Saluzzo con CarMela a Carnevale non congela!

2° e 3° posto ex equo – Rifreddo con Dal Monviso l’uva con il sorriso e Pagno con Preziose vitamine

Scuola Primaria

1° e 2° posto ex equo – M.Musso 1 A con La mela rossa fa un goal ad ogni mossa e M. Musso 4 A con L’uva dei golosoni usa pugni e guantoni

3° posto – M. Pivano classi quarte con Calcetto salutare

 

Bando Bar MELA VILLAGE

La Fondazione Amleto Bertoni pubblica il bando di gara relativo alla fornitura e attività di somministrazione bevande e alimenti (servizio bar e piccola ristorazione secondo quanto permesso dalle normative vigenti) presso l’area “Mela Village” in P.za Cavour a Saluzzo.

Le date sono comprese tra il 18/02/2017 e il 28/02/2017, in particolare nei giorni:
sabato 18/02, domenica 19/02, sabato 25/02, domenica 26/02 e martedì 28/02 secondo il programma eventi successivamente indicato.
Viene inoltre richiesta la preparazione di un APERICENA alle ore 18.00 di domenica 19 febbraio.

L’offerta dovrà pervenire in busta chiusa alla Fondazione Amleto Bertoni in piazza Montebello n.1 a Saluzzo (Cn) tassativamente entro le ore 12.00 di Giovedì 2 febbraio, per mezzo del servizio postale (raccomandata A/R) o consegnata personalmente alla segreteria F.A.B. secondo questi orari: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00. La presentazione dell’offerta dopo il termine, anche per motivi di forza maggiore, determinerà l’esclusione dalla gara. Non verranno valutate le offerte pervenute dopo le ore 12.00 del 2 febbraio 2017 anche se spedite prima di detto termine.

BANDO DI GARA BAR_carnevale 2017_DEF

ALLEGATO A_BANDO DI GARA BAR mela village carnevale 2017

Ciaferlin 2017

Romano Boglio (vicepresidente della Fondazione Amleto Bertoni e delegato per il Carnevale) ha presentato al CDA della Fondazione Amleto Bertoni “CIAFERLIN 2017” e le maschere (Ciaferlinot e Damigelle).

CIAFERLIN 2017 sarà DAVIDE BESSONE

La maschera cittadina protagonista del Carnevale, Ciaferlin, avrà per l’89° Edizione del carnevale di Saluzzo il volto di DAVIDE BESSONE. Domenica 19 fabbraio, intorno alle ore 16.00, dal terrazzo di E-Viso che si affaccia su Piazza Cavour, usciranno anche Damigelle e Caiferlinot, quest’anno interpretati da GIORDANINO PIETRO, CACCIOLATTO MATTEO, PIA ELISABETTA e BESSONE FRANCESCA.

A Marco Vittone, Ciaferlin 2016, i ringraziamenti per l’impegno e la passione dimostrati. Ricordiamo che rimarrà in carica sino al 19 febbraio, momento del passaggio di testimone.

Per la Castellana, infine, ancora qualche settimana di attesa!

Si chiude la Mostra di Antiquariato SALUZZO/Edizione in Prospettiva. Appuntamento a MAGGIO 2017

Un weekend intenso quello appena chiuso a Saluzzo.

Gli ingredienti c’erano tutti: la città già illuminata a festa in previsione del Natale, un mercatino con concerto e animazione bambini in Via Savigliano, tutti i Musei aperti e la Mostra Nazionale di Antiquariato nelle Antiche Scuderie.

Una mostra nuova, culturale e non solo un’esposizione mercato.

Un percorso con la musica come filo conduttore che ha saputo catturare tutti i sensi ed emozionare. La retrospettiva dedicata a Victor Salvi, gli strumenti della collezione Accardi, la Mostra “Tra cielo e Terra. Storia di Musiche” di Luca Mana e alcune tra le migliori Gallerie del Piemonte, hanno saputo accogliere i visitatori e immergerli in un viaggio nei tempi antichi. Seicento, settecento fino all’Ottocento: di rara bellezza e valore i pezzi esposti con cura e attenzione.

La Mostra è stata a tutti gli effetti un’edizione in prospettiva. Organizzata dalla la Fondazione Amleto Bertoni con la direzione artistica di Art.ur e la collaborazione dello storico dell’Arte Luca Mana, questo weekend di novembre è stato un piccolo assaggio dell’importante mostra che si terrà come di consueto nel maggio prossimo, per cui sono già in corso i lavori. Circa 2.000 i passaggi in sole due giornate e mezza, un buon risultato che premia per le scelte e il lavoro svolto.

La 39esima edizione ha voluto essere un evento con il quale La Fondazione Amleto Bertoni e la Città di Saluzzo hanno proposto la tradizione della città e del saluzzese innovandola e rinnovandola, con grande soddisfazione degli organizzatori, consensi unanimi di pubblico ed espositori: lo sguardo ora è assolutamente rivolto al 2017.

 

 

 

Scarica il pieghevole della mostra

MNAnt_pieghevole_web

Fondazione Amleto Bertoni – Città Di Saluzzo
Piazza Montebello, 1, 12037 Saluzzo CN
0175 / 43527

La Gallery di ottobre/Traversée/MNA/Saluzzo visitmove!

Tra Cielo e Terra. Storia di Musiche

a cura di Luca Mana

39° Mostra Nazionale dell’Antiquariato / edizione in prospettiva

Antiche Scuderie Fondazione Amleto Bertoni Piazza Montebello 1 – Saluzzo

Apertura –   giovedì 24 novembre ore 18.00

venerdì ore 15.00/20.00
sabato e domenica ore 10.30/20.00

Un percorso espositivo, emozionale e coinvolgente, farà da introduzione alla Mostra Nazionale Antiquariato. L’ingresso e l’inizio del “viaggio” vogliono portare lo spettatore a immergersi, a farsi coinvolgere dall’atmosfera del tema e del racconto. La musica.
In sinergia con la Mostra Nazionale dell’Artigianato 2016, andata in scena in ottobre, saranno riproposti tre percorsi espositivi: Ugo Giletta e la vita del Maestro Victor Salvi, la collezione di strumenti antichi Accardi, la storia del celebre costruttore di organi Vegezzi Bossi.
Novità, un quarto percorso, l’incontro tra la musica e la pittura, il loro rapporto sulla tela, TRA CIELO E TERRA. Storia di musiche, ideata dallo storico dell’arte Luca Mana.
Muscica e Arte saranno poi protagoniste anche, sabato 26 ottobre, attraverso la conferenza Musica alla Corte dei Savoia fra Sei e Settecento: cerimonie, bali e teatri, a cura di Andrea Merlotti e Luca Mana.

Tra Cielo e Terra. Storia di Musiche
a cura di Luca Mana

Lanino

All’interno del percorso espositivo e ad introduzione della presenza in Mostra delle opere di collezionisti e antiquari, Luca Mana traccia un viaggio attraverso opere che si confrontano con il tema della musica guardando a un aspetto originale e interessante.
Nell’ambito della produzione figurativa europea di questi ultimi duemila anni, risulta evidente la tendenza degli artisti a stimolare tutti i diversi i sensi dell’osservatore. Rivelano questo intento i meravigliosi mazzi di fiori di Brueghel, i ricchissimi banconi pieni di frutta dei cremonesi fratelli Campi , così come i tanti dipinti trompe-l’oeil eseguiti in tecniche diverse. Non v’è dubbio che composizioni del genere non si rivolgessero soltanto all’intelletto di chi le guardava, ma che servissero ad appagare anche i suoi sensi. Tra le tele, il notissimo RITRATTO DI VIVALDI.
Un rapporto, quello tra la cultura figurativa e la musica, oscillante nel corso dei secoli tra l’antitesi e la fusione più totale, che ha offerto ai pittori come ai musicisti un terreno di scambi e di confronti. Luca Mana vuole introdurre il visitatore a conoscere questo rapporto, stimolandolo attraverso la visione di una scelta di opere di grande spessore.

A un viaggio tra pittura e musica, tra tecnica e scienza, tra cielo e terra, il compito di narrare come le arti hanno saputo comunicare, interagire, persino scontrarsi, al fine di creare emozione. Protagonisti i quadri, i grandi pittori e gli strumenti musicali protagonisti di queste celebri tele.

“Frutto di rapporti matematici individuati e studiati per primo dal famoso Pitagora, la MUSICA è stata associata fin dall’Antichità alla sfera del Divino. Arte effimera per eccellenza, deve il suo nome alle Muse. Collocata dai Cristiani nella classificazione universale del Sapere, essa fu tenuta in alta considerazione sia durante il Medioevo che durante il Rinascimento, quando al concetto di Musica s’iniziò ad associare una serie d’immagini, sintesi delle qualità positive di questa arte-scienza. Un percorso storico che la mostra “Tra Cielo e Terra” documenta a partire dal Cinquecento, periodo durante il quale la Musica fu sottratta all’ambito solo religioso, per diventare patrimonio comune di tutto l’Occidente europeo.”

Luca Mana

 

Ambiti tematici della mostra:

ORIGINI DELLE CONNESSIONI TRA MUSICA ed ESPERIENZE FIGURATIVE: Pitagora, l’invenzione del monocordo e la teoria dell’Armonia delle sfere celesti
LA RAPPRESENTAZIONE SIMBOLICA DELLA MUSICA NEL MEDIOEVO: Sant’Agostino e l’equazione musica-anima
MUSICA PER IL CIELO; MUSICA PER LA TERRA: la rappresentazione dell’universo musicale nel Rinascimento
LA NATURA MORTA MUSICALE: Evaristo Baschenis e l’invenzione di un nuovo genere pittorico
LO SPAZIO CUBISTA: ossia la critica all’illusionismo

Luca Mana:
vincitore nel 2010 della borsa di studio “Master dei Giovani Talenti della Società Civile” della Fondazione CRT, è collaboratore esterno della Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico ed EtnoAntropologico del Piemonte Orientale (sede di Novara). Si è occupato anche di attività di schedatura presso l’Archivio di Stato di Torino, Sezione Corte, sulla corrispondenza Torino-Austria, coordinato dalla dott.sa Isabella Massabò Ricci: il periodo schedato, con attenzione riservata agli scambi storico artistici, va dal tardo Seicento a tutto il Settecento.

 

Opere

Ingresso gratuito