La MEZZA DEL MARCHESATO alla seconda edizione nazionale 🗓 🗺

“Nello sforzo enorme e coraggioso di vincere la fatica riusciamo a provare,

almeno per un istante, la sensazione autentica di vivere”.

Haruki Murakami “L’arte di Correre”

 

LA GIORNATA DELLA DOMENICA 15 APRILE

SALUZZO (CN) – Correre è un’arte? Una passione e uno stile di vita? Ognuno ha la sua risposta e la sua motivazione. Per molti runner la corsa è un viaggio in cui la meta – il traguardo – è nota, ma sanno che all’arrivo non saranno più gli stessi della partenza.

Non sappiamo cosa passa nella testa dei podisti che ogni anno scelgono la primavera saluzzese per infilare le scarpe da running e dare il massimo per una, due o anche tre ore, ma sappiamo che anche quest’anno ad attenderli ci sarà una cornice unica, con i frutteti in fiore e le verdi colline, i castelli medievali e i suggestivi centri storici del saluzzese, dietro ai quali si staglia lo sfondo più maestoso che si possa immaginare: il Monviso, il Re di Pietra, amato da tutti coloro che ammirano il suo profilo da ogni fazzoletto di terra che lo consenta. Il tutto con la garanzia di un’organizzazione attenta, che nei quattro anni precedenti ha saputo dare il massimo e migliorarsi continuamente, con l’obiettivo di promuovere sport e territorio.

“La Mezza del Marchesato, mezza maratona tra i frutteti in fiore” si correrà domenica 15 aprile 2018 a Saluzzo (CN), ed è inserita in un fine settimana che prenderà il via sabato 14 aprile con un pomeriggio dedicato alle famiglie.

La Fondazione Amleto Bertoni Città di Saluzzo, l’Atletica Saluzzo, l’ASD Podistica Valvaraita e i Comuni di Saluzzo, Manta, Verzuolo e Lagnasco, daranno vita a un evento sportivo realizzato con l’approvazione della F.I.D.A.L. Federazione Italiana di Atletica Leggera e che fa parte del calendario Nazionale delle competizioni.

La manifestazione è campionato provinciale di Mezza Maratona e si assegneranno i titoli provinciali individuali. Sempre ricco il montepremi che ammonta a 4.830 euro, suddiviso tra le varie categorie, con una voce riservata agli atleti italiani e “italiani equiparati” che scenderanno sotto 1h11’00 tra gli atleti e 1h23’00 tra le atlete. Possono partecipare atleti tesserati in Italia da 18 anni in poi che siano tesserati per il 2018 per società affiliate alla FIDAL, o in possesso di Runcard o tesserati con Ente di Promozione Sportiva (EPS) sezione Atletica, in possesso di Runcard EPS, presentando di un certificato medico di idoneità agonistica specifica per l’atletica leggera.

Un po’ di numeri. Saranno tre gli eventi che caratterizzeranno questa quinta edizione: la gara di 21,097 km della domenica, la eVISO go per le famiglie e la Mini Mezza Eplì dei bambini, che il sabato pomeriggio coloreranno tutta la città e Piazza Cavour.

Scarica la cartella stampa completa

Vai al sito ufficiale della Mezza Maratona del Marchesato

Mercantico di Pasquetta 🗓 🗺

 

2 aprile 2018 – dalle ore 9.30
Saluzzo, Piazza Garibaldi

MercAntico “in movimento”

… Pasquetta con chi vuoi!

Pasqua e Pasquetta. Voglia di sole, aria fresca, borghi da visitare e conoscere. Borghi da amare e gustare. Insomma, Saluzzo è perfetta per tutto questo… E Saluzzo ormai da alcuni anni, a Pasquetta, ospita un unicum sul territorio, il MercAntico. Perchè a Saluzzo “è sempre in movimento“.

Dopo il successo del primo esperimento indoor, dopo una giornata uggiosa e di pieno inverno a inizio marzo, ora una giornata in un nuovo angolo della Città. Ci si sposta, anche se di pochi passi, dalla zona pedonale e piazza Garibaldi, con i portici ai suoi lati, sarà un grande bazar a cielo aperto.

Il mercatino dell’usato è un evento atteso dai tanti appassionati, ma è anche un’occasione di incontro, scambio, vita sociale e di comunità. Ogni oggetto, anche piccolo, racchiude una storia, un ritrovamento, a volte un ricordo prezioso: tra le bancarelle, giocattoli d’infanzia, fotografie storiche e gioielli da riscoprire.
A corollario i Musei aperti, le visite guidate firmate CoopCulture, il gusto del territorio, offerto dai diversi ristoranti e locali. Insomma, tanti motivi per trascorrere un’intera giornata a Saluzzo.

Collezionisti e visitatori con centinaia di pezzi d’artigianato, vintage e di pregio. Dalla bigiotteria Anni ’60 ai mobili antichi restaurati, dagli introvabili dischi in vinile a pezzi di modernariato di indubbio valore, fino a vecchie stampe, libri, cartoline e ceramiche.

Saluzzo si vestirà a festa in altre 5 occasioni, 5 domeniche per scoprire la Città, curiosare tra le bancarelle, passeggiare tra oggetti e antichi palazzi, gustare un buon pranzo con cibi della tradizione e, ancora, fare tappa nei musei o conoscere la bella collina. Data da segnalare, lo “Svuotacantine”, in Saluzzo alta. Caratterizzato da una grande partecipazione, porta con sé lo spirito del rinnovamento. A fine maggio, una domenica per mettere letteralmente per strada il vecchio, ciò che ci pare essere ormai “pesante”, e provare a cercare qualcosa di nuovo. L’estate è a pochi passi, e con lei l’aria frizzante e la voglia di stare leggeri.

 

MercAntico Saluzzo 2018
Domenica 17 giugno – Centro cittadino
Domenica 7 ottobre – Centro cittadino
Domenica 18 novembre – Centro cittadino

SVUOTA LA CANTINA: domenica 27 maggio 2018 – Centro Storico
MERCATINO DI S. ANDREA: domenica 25 novembre 2018 – Via Savigliano

90° Carnevale Città Saluzzo 2018 – il programma

 

Il programma!

La Ca’ d’ Ciaferlin – Ex Caserma Musso, Antiche Scuderie

Il centro cittadino

Il programma è fitto e si procede giovedì 8 con una location d’eccezione. La Ca’ d’ Ciaferlin sarà allestita all’interno delle Antiche Scuderie di Piazza Montebello, ormai sempre più adatte a ospitare non solo convegni e mostre ma anche feste e serate. Giovedì grasso si trasformeranno in una balera per ospitare il ballo dedicato ai “meno giovani”: una vera serata danzante, a ingresso gratuito. I musicisti? Ciaferlin, Aurelio Seimandi, con la sua orchestra: liscio, servizio bar interno, il tutto nella Scuderia C di piazza Montebello.

Venerdì 9 una nuova metamorfosi per le Scuderie, che diventano palcoscenico per la finale del “Microfono d’Oro”. Il Ciaferlin 2017 Davide Bessone, con Elena Lovera ed Eraldo Fervier, saranno i mattatori della gara canora. Ingresso libero dalle ore 21.00

Sabato 10 febbraio una serata pensata per i giovani: il Veglione di Carnevale a tema, “Ricordi del XX secolo”, in attesa della sfilata del giorno successivo, dove anche i Carrinfrutta avranno come soggetto un ricordo del secolo scorso. Dj set, hamburger, patatine, birra e vino del Saluzzese saranno gli ingredienti di una serata in maschera a ingresso gratuito nella Scuderia B, discoteca per una notte. Dalle ore 20.30 alle 2.00

Nei tre pomeriggi Ciaferlin e la sua squadra saranno in Corso Italia, per portare il Carnevale “in strada”!

Domenica 11 finalmente arriva la grande sfilata dei Carrinfrutta con l’atteso ritorno degli imponenti Carri in Cartapesta.

Sin dal mattino la tradizionale POLENTA sotto l’ala!
I Carrinfrutta: Barge, Verzuolo e Oratorio Odb di Saluzzo.
I Carri in cartapesta: Piobesi Torinese, Carmagnola, Roletto e Luserna San Giovanni.
L’unione di ingegno, artigianalità, frutta del territorio e tradizione sapranno regalare uno spettacolo unico, tra musica, coreografie e il rigore della giuria chiamata a selezionare i vincitori.

Lunedì 12 il tradizionale ballo dei bambini si sposta dal Foro Boario alla Ca’ d’ Ciaferlin, le Antiche Scuderie. Un pomeriggio in musica, con la merenda offerta dalle panetterie e pasticcerie della Città. Ingresso libero dalle ore 15.00

Martedì 13 ultima giornata in compagnia di Castellana e Ciaferlin in piazza Cavour per un pomeriggio in giostra con la premiazione del concorso “Coriandoli di frutta” e l’estrazione del numero vincitore della Lotteria di Carnevale.
Alle ore 14.00 da non perdere, per i bambini ma non solo, un laboratorio di maschere a cura della Gullino Srl che offrirà anche una merenda salutare, a base di mela e un kiwi. L’azienda Gullino ha da poco pubblicato il libro “Le Avventure di Kiwito e Galita”, che verrà presentato in piazza Cavour. Il ricavato verrà devoluto alla Lilt, la Lega Italiana per la Lotta contri i Tumori.
Il Carnevale “al gusto di frutta” è anche questo.

E ancora un’ultima “gustosa” novità. Con l’allegra banda arriverà anche il biscotto da caffè “Ciaferlin”: sarà l’azienda dolciaria Albertengo di Torre San Giorgio, a produrlo su commissione di due storici pasticceri saluzzesi.

Non resta che prepararsi alla festa più colorata, “buona” e allegra dell’anno.

Scarica il libricino del Carnevale con il programma completo cliccando qui

libretto carnevale_web

NATALE A SALUZZO Dal 25 novembre al 24 dicembre

Dal 25 novembre le Luci del Natale
Animazioni, musica, cori nei fine settimana
Dall’8 al 24 dicembre, il Villaggio del Natale in Piazza Cavour
Venerdì 8 dicembre Mercatino del Natale lungo le vie del centro

A Natale Saluzzo è ancora più bella

A partire dal 25 novembre il centro storico dell’Antica Capitale del Marchesato avrà una luce nuova, frutto di un grande lavoro di squadra, per far sì che il Natale brilli per un intero mese.
Comune di Saluzzo, Confcommercio e Fondazione Amleto Bertoni hanno coordinato insieme le molte iniziative per creare un Christmas mood tutto “made in Saluzzo”. Una nuova occasione di collaborazione e sinergia tra gli enti che vogliono rendere bella “sempre” la Città.
Un’offerta di eventi che inizia con le “immancabili” luci natalizie e arriva al villaggio del Natale che, quest’anno, si presenta ancora più ricco nei numeri e nella qualità. Cori, musica, artisti di strada, giochi educativi per le vie, i Musei aperti dal 5 dicembre al 7 gennaio, non mancheranno Babbo Natale, i dolci e le sorprese, il trenino, le caldarroste, la carrozza con cavalli, gli asinelli.
Insomma, a Natale un altro motivo per visitare Saluzzo, o restarci anche nel weekend per viverla in un’atmosfera unica, che si “accende” una sola volta l’anno.

Il Villaggio
27 casette di legno, prodotti tipici e artigianato, idee regalo ma soprattutto musica, laboratori, luci e tappeti rossi, con le incursioni degli elfi di Babbo Natale. Il Villaggio del Natale ritorna a Saluzzo, portando con sé un’atmosfera di festa e la voglia di condividere occasioni d’incontro.
A partire dall’8 dicembre e fino alla Vigilia di Natale, in piazza Cavour verrà allestito il tradizionale Villaggio. Una location accogliente, degustazioni di cibi e bevande calde offerte dai locali saluzzesi aderenti all’iniziativa, proposte per l’immancabile shopping: ci sarà tutto questo nei tre fine settimana di avvicinamento alle festività invernali.
A inaugurare i week-end di animazione lungo le vie e piazze del centro, il 25 novembre, l’accensione delle illuminazioni natalizie, a cura della Confcommercio. E da lì in avanti la Città resterà illuminata sino al giorno più “dolce” dell’anno.

Come arriviamo al Natale? EccoVi la lunga lista degli eventi.
I concerti del primo weekend, e, a seguire, il cuore, l’8 di dicembre, con l’apertura del Villaggio e il Mercatino di Natale. Un’unica giornata per curiosare tra le bancarelle, lasciarsi suggestionare e concedersi una Il Mercatino si snoderà lungo piazza Risorgimento, corso Italia e via Palazzo di Città, per arrivare fino a corso Piemonte.
Protagoniste per l’intera giornata, le animazioni a cura di Confcommercio Saluzzo e Fondazione Amleto Bertoni, con il Comune di Saluzzo, in collaborazione con la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale, la Scuola Suzuki e altre realtà cittadine.

Per i più piccoli, un giro sul trenino per scoprire angoli più nascosti della Capitale del Marchesato.

Promossi dall’Apm, ci saranno anche alcuni momenti in cui si esibiranno i laboratori musicali Rock e Vocal, protagonisti giovanissimi musicisti accompagnati dai loro docenti.

… da non dimenticare! Natale a Saluzzo è anche giostre, dedicate ai piccini, quella storica (che arriva solo per il Natale!) e quella che siamo soliti vedere alla Fiera. Per tutta la giornata dell’8 dicembre, poi, il MERCATO DELLA TERRA sarà protagonista sotto l’ala di Ferro per raccontare nei giorni del Natale il territorio attraverso il gusto e i suoi produttori. I mercati ritorneranno anche nel weekend del 16/17 dicembre e mercoledì 20 tutto il giorno.

Scopri il programma completo scaricando il pieghevole!

pieghevole-web

ci trovate anche qui www.mercatini-natale.com

———————————————————————————————————————————————————-

Se invece sei un espositore e vorresti partecipare al Mercatino del Natale di Saluzzo i passaggi sono i seguenti:

  • scarica e leggi attentamente la Richiesta di Partecipazione cliccando sul qui: Richiesta di partecipazione Natale 2017_DEF
  • compila la Richiesta di Partecipazione in ogni sua parte e invia a   ilmercatinodelnataledisaluzzo@gmail.com
  • LE RICHIESTE DI PARTECIPAZIONE DEVONO PERVENIRE ENTRO SABATO 14 OTTOBRE 2017 all’indirizzo email:  ilmercatinodelnataledisaluzzo@gmail.com – Info: Renata Peiretti 340 2954110 Se la vostra Richiesta di Partecipazione sarà accettata riceverete conferma tramite email, con allegata la Domanda di Adesione da compilare in ogni sua parte. La Domanda di Adesione dovrà essere spedita, unitamente alla distinta dell’avvenuto pagamento, all’indirizzo mail: ilmercatinodelnataledisaluzzo@gmail.com.Nel caso non fosse possibile accettare la vostra richiesta, perché non ritenuta idonea o per esaurimento spazi disponibili, vi sarà immediatamente comunicato.

La realizzazione degli appuntamenti è curata dalla Fondazione Amleto Bertoni, dal Comune di Saluzzo e dall’Associazione Commercianti, con la collaborazione degli esercenti cittadini, tra animazioni, degustazioni e intrattenimenti che seguiranno il filo rosso del Natale.

 

 

LA FIERA DI SANT’ANDREA – Saluzzo 25 e 26 novembre 2017 – Foro Boario e Via Savigliano

Fine settimana dedicato alle tradizioni agricole e all’accensione delle luci di Natale in tutta la città

L’ultimo sabato di novembre Saluzzo celebra Sant’Andrea con la Fiera a lui intitolata, che chiude l’autunno saluzzese ed apre le porte al Natale e ai tanti eventi che porta con sé sin dai primi giorni di dicembre.

La Fiera di Sant’Andrea, altrimenti nota come la “Fera di puciu”, dei nespoli, ha radici calde e lontane.

“Stè cume en puciu” è infatti uno fra i detti del dialetto piemontese più conosciuti: esprime quella sensazione di benessere, tepore, che si crea nell’intimità della casa nelle fredde serate d’autunno.

A Saluzzo sono due i momenti di incontro e di festa.

Il primo al Foro Boario, sabato 25 novembre dalle 8 alle 13 ritornano ad essere protagonisti gli imprenditori agricoli con i macchinari, le mucche, i vivaisti. Una “piccola” mostra della meccanica, coda autunnale della Meccanica dei primi di settembre, un momento importante di confronto e progettazione per la stagione successiva.

Circa un centinaio i partecipanti ogni anno, oltre ai commercianti di paglia e fieno e agli ambulanti.

Come lo scorso anno, a fine Fiera, polenta e salsiccia per tutti.

Nel tardo pomeriggio del sabato, tutta la città “si farà” ancora più bella, con l’accensione delle luci di Natale, curate dalla Confcommercio e da tutti i commercianti aderenti.

Domenica 26, saranno Via Savigliano e Piazza Buttini, dalle 9 alle 19, ad animare la giornata con il Mercatino di Sant’Andrea, in collaborazione sempre con la Confcommercio e con gli esercenti della zona.

Negozi aperti, bancarelle con prodotti enogastronomici tipici e caratteristici, produttori agricoli e piccola oggettistica di antiquariato. Per tutto il giorno musica con gli occitani “suonatori del saluzzese” e animazioni per i bambini con il Clown Bolla e Simon Lord of the birds, addestratore di uccelli e rapaci.

Una bella anteprima per il Villaggio del Natale che partirà in Piazza Cavour dall’8 dicembre fino al 24.

L’8 dicembre il Mercatino di Natale per le vie della Città, come ogni anno, invaderà Saluzzo da Piazza Risorgimento e Corso Piemonte.

 

 

Succede in Fab: il SALONE DELL’ORIENTAMENTO SALUZZESE nelle Antiche Scuderie

La Scuderia C della Fondazione Amleto Bertoni, venerdì 17 e sabato 18 novembre, ospiterà il Salone dell’orientamento di Saluzzo. Il Salone nasce come forma di presentazione dell’offerta formativa delle scuole della città. Quest’anno in una forma differente da quella collaudata negli scorsi anni: l’obiettivo è quello di offrire una miglior possibilità ai ragazzi che frequentano la terza media e alle loro famiglie, di incontro con le realtà presenti, per approdare alla scelta scolastica più consapevole.

L’obiettivo, è quello di permettere ai giovani di incontrare insegnanti ed orientatori, per poter esprimere dubbi, porre domande e chiedere informazioni, in un contesto in cui contemporaneamente, le scuole sono presenti.

Gli orari:

  • venerdì 17/11 – dalle 14.30 alle 18.30
  • sabato 18/11 – dalle 9.00 alle 17.00

 

 

MERCANTICO d’UVERNADA

5 novembre 2017 – per l’intera giornata
Un ricchissimo weekend a Saluzzo

MERCANTICO d’UVERNADA

Da venerdì 3 a domenica 5 novembre Saluzzo si fa palcoscenico per i grandi concerti di Uvernada
e domenica tutti al Mercantico.

Ultimo e imperdibile appuntamento con il MercAntico in centro, aspettando la Fiera di SANT’ANDREA (occasione autunnale per incontrare il mondo agricolo che si terrà sabato 25 novembre nella piazza del Foro Boario) e il Mercatino di Via Savigliano. Occasioni per curiosare tra le bancarelle, passeggiare tra oggetti e antichi palazzi, gustare un buon pranzo con cibi della tradizione e, ancora, fare tappa nei musei o conoscere la bella collina. In più, per questo lungo weekend dei Santi, la grande UVERNADA.

Oltre alle strade del centro, infatti, dalle ore 10 del mattino, presso il Pala CRS del Foro Boario, si potranno trovare anche la liuteria e gli artigiani delle nostre valli. La giornata sarà anche “condita” dal pranzo con i sapori delle Terre del Monviso accanto ai concerti e alla giornata dedicata alle danze occitane.

Che cosa si può trovare curiosando tra i venditori? Il MercAntico propone pezzi interessanti e da collezione, alternati a curiosità per tutti i gusti: dalla bigiotteria vintage anni ’60, ai mobili antichi restaurati, da introvabili dischi in vinile a pezzi di modernariato dall’indubbio valore, arrivando a vecchie stampe, libri, cartoline e ceramiche.

Per info: www.fondazionebertoni.it

UVERNADA, IL FESTIVAL. L’anteprima: 31 ottobre 2017 Teatro Concordia, Venaria / Dal 2 al 5 novembre 2017, la musica occitana a Saluzzo

Occit’amo Festival porta con sé una scia, una chiusura di stagione delle danze e dei canti 

Viene nei giorni della festa di LOU DALFIN,

si chiama UVERNADA

Dopo un’estate di grande musica nelle Terre del Monviso, Occit’amo lancia la sua coda autunnale. Un’anteprima torinese, una notte di danze dal profondo sud alle Alpi, con un’anima elettronica, e quattro giorni di grande musica a Saluzzo, la città che accoglie per il terzo anno di fila la kermesse autunnale.

Musica, gusto del territorio e le birre artigianali, le danze, la liuteria, insomma, una grande festa d’autunno!

Gli ospiti, nuovamente, internazionali. Il vento balcanico continua a soffiare – dopo il grande successo estivo di Goran Bregovic – e da Sarajevo arriva iL fenomeno Dubioza Kolektiv. Al loro fianco Africa Unite System of a Sound saranno protagonisti di un live + dj set per offrire alla serata i suoni dub del più importante e longevo gruppo reggae italiano. E non solo, Velhada occitana, dall’entroterra di Nizza i Fifres e tambours dau pais nissart, dalla Valle Susa gli Autre Chant, le star del balèti d’oltralpe Castanha é Vinovèl, dalla Valle Vermenagna i Sonadors, e ovviamente LOU DALFIN. Domenica, come da tradizione, la maratona del ballo con i varaitini Paure Diau, i provenzali Ben Aqui e, invitato d’eccezione, il Trio Patrick Bouffard capitanato dal “ghirond-hero” che ha rivoluzionato il metodo bourbonnais di suonare la ghironda.

Il Pala CRS sarà per tre giorni non soltanto la capitale della musica occitana ma anche il luogo dove gustare i sapori delle terre del Monviso – con il servizio FOOD e BIRRE ARTIGIANALI – e il punto d’incontro dell’artigianato, con alcuni tra i migliori liutai italiani e francesi che porteranno a Saluzzo i loro laboratori e mostreranno il proprio lavoro. Stage di danza con la regina del ballo occitano Daniela Mandrile, stage di pizzica con Simone Campa per chiudere il fitto programma.

Non mancherà un “fuori porta” con l’anteprima al teatro Concordia di Venaria: una serata dedicata alla musica tradizionale … reinventata. Elettronica e dub di Gran Bal Dub e Claudio Cavallo saranno le protagoniste di una sfida nord-sud, con la pizzica de La Paranza del Geco ad aprire le danze.

27 anni di FESTA LOU DALFIN, 6 di UVERNADA!

L’Uvernada cresce ancora. Con l’edizione 2017 si giunge alla sesta edizione dell’appuntamento autunnale, sei anni in cui la Festa di Lou Dalfin (quest’anno è la ventisettesima) è divenuta l’appuntamento intorno al quale le genti occitane, e non solo, si ritrovano per una grande rassegna di musica e danza.

La Festa dei Lou Dalfin saluta i festin estivi per omaggiare la stagione fredda in arrivo. Prima del tempo delle veglie nelle stalle, ecco un grande raduno, in uno spazio simbolico, che diviene cuore delle Terre del Monviso. Al Pala CRS tre giorni con i sapori del territorio e le birre artigianali!

L’ospite “balcanico” I Dubioza Kolektiv è il gruppo musicale underground più noto in Bosnia Erzegovina. Si formano nel 2003 e uno dei fattori che ha sempre contribuito alla loro inesauribile spinta creativa è la necessità di dar voce alle problematiche sociali del loro paese e allo stesso tempo l’esigenza di portare fuori dai confini nazionali le tradizioni balcaniche, spogliate da tutti quegli stereotipi che i media esteri hanno coltivato. I Dubioza Kolektiv non sono la solita band da balkan music, piuttosto li si può paragonare a un’esplosiva miscela di balkan e attitudine punk con influenze indo-pakistane e accenni all’elettronica. In ogni caso il risultato finale è assolutamente vincente e i numeri parlano chiaro: il singolo “Free Mp3 (The Pirate Bay Song)”, tratto dall’ultimo album “Happy machine”, ha raggiunto, in poche settimane, più di 3 milioni e mezzo di visualizzazioni su Youtube diventando una vera e propria hit. “Happy Machine”, uscito il 5 febbraio 2016, è il settimo album della band e vede la partecipazione dell’icona no global Manu Chao, che presta la voce nel brano “Red Carpet” e di Roy Paci, che compare nel brano di chiusura dell’album, una rivisitazione molto particolare di “24.000 baci” di Adriano Celentano.

 La formula: un fine settimana per conoscere le terre occitane

 Uvernada quest’anno si pone a cavallo tra San Martino e il lungo fine settimana che lo segue. Ecco così che il Festival potrà essere occasione per una gita nelle Terre del Monviso.

I Musei di Saluzzo – Antico Palazzo Comunale, Pinacoteca, Torre Civica, Casa Pellico, Castiglia, Museo della Civiltà Cavalleresca, Museo della Memoria Carceraria, Museo Civico Casa Cavassa -, gli agriturismi del territorio, le locande delle vallate circostanti per brevi gite fuori porta… aspettando la musica. Ecco il ricco menù di un’offerta che ripropone il format estivo del Festival Occit’amo, tanto apprezzato dal pubblico. Coloro che dall’Italia e dall’Europa sceglieranno questa meta ai piedi del Monviso non avranno soltanto musica serale, ma potranno godere di un pacchetto che include il buon cibo della tradizione occitana in decine di osterie e ristoranti, il territorio con escursioni nelle vicine vallate o nella pianura con i suoi centri storici, le bellezze architettoniche che narrano gli antichi fasti della Capitale del Marchesato e la storia medievale (dall’Abbazia di Staffarda al Monastero di S. Maria della Stella a Rifreddo).

  • Martedì 31 novembre – Teatro Concordia – ingresso unico € 12
  • Giovedì 2 novembre – Antico Palazzo Comunale – ingresso gratuito
  • Venerdì 3 e sabato 4 novembre – PALA CRS: FOOD e BIRRE ARTIGIANALI delle TERRE DEL MONVISO – Ingresso Intero € 10 – Ingresso gratuito per i bambini sotto i 10 anni
  • Domenica 5 novembre – PALA CRS – ingresso unico € 5

Info www.occitamofestival.it

Facebook @occitamo @uvernada  @loudaldin @fondazioneamletobertoni

Fondazione Amleto Bertoni, piazza Montebello 1, Saluzzo

Tel. 0175-43527 Cell. 346-9499587www.fondazionebertoni.it

SETTEMBRE SALUZZESE, il programma completo

Gli eventi della 70a MOSTRA DELLA MECCANICA AGRICOLA DI SALUZZO e il “SETTEMBRE SALUZZESE”

Oltre 80 appuntamenti, una rete di Associazioni e Organizzazioni che lavora a stretto contatto, coordinati dalla Città di Saluzzo e dalla Fondazione Amleto Bertoni, per due lunghi mesi carichi di emozioni.

Settembre è al solito il mese in cui lasciarsi alle spalle le lunghe serate trascorse in piazza e le notti ricche di eventi. A Saluzzo questo non accade! Infatti la città continua a muoversi, a proporre, ad offrire occasioni di incontro e visita per il pubblico del territorio e per i tanti turisti che si propongono di scoprire la Capitale del Marchesato.

A partire dal Festival Chitarrissima e dalla Festa Patronale di San Chiaffredo, un susseguirsi di appuntamenti. La piazza inizia a lasciare il posto a teatri, residenze, musei, ma l’emozione resta uguale. Suoni d’Arpa, la Mostra dell’Auto e della Moto, le serate danzanti, i cori, i Fuochi Pirotecnici, lo sport in piazza, Saluzzo Wine House, i mercatini e le visite alla Città e ai Musei… aspettando l’Uvernada che quest’anno si terrà tra il 2 ed il 5 novembre e chiuderà nuovamente questo lungo e ricco autunno.

Per il 2017, poi, un appuntamento che porterà a Saluzzo migliaia di persone: da venerdì 6 a domenica 8 ottobre

20° Raduno del 1° Raggruppamento Alpini. Una mostra alla Caserma Musso, la notte verde alpina per le piazze e vie cittadine, le sfilate per le vie cittadine, il concerto della Fanfara Alpina e della Banda Musicale della Città di Saluzzo.

Un calendario fittissimo che si propone, nelle sue sfaccettature, di dare un’offerta estremamente variegata, ora popolare, ora sofisticata, sempre di altissima qualità.

Brochure completa scaricabile

Settembre Saluzzese 2017_ x sito

Mattoncino Mania 14/15 ottobre 2017

Giunge alla sua quinta edizione la manifestazione organizzata da Bollati Giochinfanzia in collaborazione con Lego.
L’evento gode del patrocinio del Comune di Saluzzo della FONDAZIONE AMLETO BERTONI e avrà luogo proprio nelle Antiche Scuderie sabato 14 e domenica 15 ottobre, dove esporranno oltre 120 collezionisti occupando più di 2.000 mq di superficie.
All’interno presenti due sezioni:
– Espositori Collezionisti: veri appassionati Lego provenienti da diverse regioni del nord Italia con opere uniche e inimitabili
– Espositori Juniors: piccoli costruttori in erba con opere frutto della loro grande fantasia e creatività

Il centro cittadino, che domenica ospiterà  il Mercantico, sarà collegato all’esposizione dal trenino.

Gli orari:
sabato 14 ottobre: ore 15.00-22.00
domenica 15 ottobre: ore 10.00-19.00
Ingresso € 3.00
Ingresso bambini fino ai 10 anni offerto da Acqua Eva e da Inalpi

www.mattoncinomania.it
www.bollati.it